Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

RAGUSA Giuseppe

I poliziotti hanno tratto in arresto RAGUSA Giuseppe (cl. 1996), responsabile del reato di tentata rapina aggravata.

Nella serata del decorso 21 novembre, intorno alle 19.20 circa, la locale Sala Operativa diramava nota radio di rapina in atto all’interno di una tabaccheria del centro, ad opera di un uomo che, armato di spranga di metallo, minacciava i dipendenti, ordinandogli di consegnargli l’incasso.

Personale della Squadra Mobile, Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso”, pertanto, si portava, tempestivamente, sul luogo segnalato e, nelle immediate vicinanze, intercettava un giovane, identificato per RAGUSA Giuseppe, i cui tratti psico-somatici e l’abbigliamento corrispondevano esattamente a quelli forniti dalla Sala Operativa. Il malvivente, che alla vista degli agenti tentava di allontanarsi, veniva quindi bloccato e l’arma utilizzata per commettere la rapina sequestrata. Nel corso dell’attività di polizia giudiziaria, il personale della Squadra Mobile acquisiva i filmati del sistema di video-sorveglianza istallato all’interno della tabaccheria, in cui RAGUSA veniva immortalato mentre, senza esitazione, si dirigeva verso la cassa per sottrarre il denaro e minacciava il titolare della tabaccheria, proferendo, in dialetto catanese, testuali parole: “dammi i soldi”. I filmati, inoltre, riprendevano l’autore del reato che, per farsi aprire la cassa, colpiva più volte e con violenza le vetrine della tabaccheria, per poi uscire all’esterno prima di intraprendere un nuovo tentativo.

Sul posto, tuttavia, ad attenderlo c’erano gli uomini della Squadra Mobile che hanno proceduto al suo arresto.

Espletate le formalità di rito, RAGUSA è stato associato presso la casa circondariale di Catania “Piazza Lanza”.