Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Vittoria con l’amaro in bocca per la Passalacqua Ragusa, che supera agevolmente a domicilio il Gdessa Barreiro e consolida ulteriormente il proprio primato nel gruppo H di Eurocup Women con sole vittorie conquistate fino a questo momento della competizione. Il retrogusto amaro è quello relativo all’infortunio al ginocchio del capitano Lia Valerio, la cui gravità resta da valutare attentamente. Certo è che l’ala 30enne non sarà della partita di domenica pomeriggio a Schio.

Poco o nulla da raccontare della partita di ieri sera, vinta dalle Aquile biancoverdi per 57-80 (28 punti di Hamby, 11 della rientrante Spreafico), condotta dall’inizio alla fine dalle ragazze di coach Gianni Recupido, per niente contento al termine del match: “Era già qualche minuto – racconta – che stavo dicendo agli arbitri che la partita si stava incattivendo, e puntualmente c’è stato questo infortunio, che adesso dovrà essere valutato ma che chiaramente non è una cosa da nulla. Adesso comunque dobbiamo pensare soltanto all’incontro di domenica a Schio sperando di trasferire questa rabbia per quanto accaduto in campo. Le note positive sono quelle che riguardano Spreafico, che è tornata finalmente a giocare e che ha fatto anche i suoi punti, oltre al fatto che una partita come questa, che poteva essere anche difficile da affrontare sotto il profilo mentale, è stata disputata nella maniera migliore”.

In mattinata, a Venezia, raggiungerà la squadra anche Astou Ndour, che dopo essersi fatta male nel corso dell’incontro con la Reyer è rimasta a Ragusa, dove è stata seguita allo studio Salus. Anche in questo caso si valuteranno le condizioni dell’atleta, che avrà due giorni pieni per lavorare con la squadra.