Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Battuta Nymburk, la Passalacqua chiude il gruppo H di Eurocup con sole vittorie, classificandosi al secondo posto del ranking che è stato stilato in vista della seconda fase e avendo la possibilità di “saltare” il turno intermedio prima della vera e propria fase eliminatoria della competizione europea.

79-69 il punteggio finale dell’incontro che ha visto tutte e cinque le giocatrici del quintetto in doppia cifra (le tre straniere più Gorini e Consolini) e che proietta la formazione biancoverde in una dimensione europea ben diversa da quella di un girone nel quale la squadra di coach Gianni Recupido ha avuto ben pochi problemi di sorta.

La Passalacqua giocherà ad inizio gennaio con la vincente tra Gdynia (Polonia) e Udominate (Svezia). E, dato che l’appetito vien mangiando, nessuno, adesso, ha la minima voglia di fermarsi. “Sicuramente – dice coach Recupido – è un onore per noi avere passato il turno di Eurocup, essere la seconda del rankng, e visto la prima è Venezia e visto che Schio sta facendo bene in Eurolega, è qualcosa da condividere con il basket italiano che sta facendo un po’ di esperienza a livello internazionale.

Questo non significa che una italiana è candidata a vincere la coppa, ma a questo punto dovremo cercare di superare qualche turno e sarà molto stimolante. La partita? Abbiamo cominciato con il freno a mano tirato, portandoci dietro le scorie del match con Schio, poi è andata diversamente e l’abbiamo presa in mano. Per quanto riguarda il campionato c’è da dire che quest’anno è molto livellato e complicato, e i buoni risultati che le italiane stanno avendo a livello europeo lo dimostrano. Adesso pensiamo a terminare nella maniera migliore la prima parte del campionato facendo una buona partita domenica in casa con Battipaglia”.