Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 14
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    14
    Shares

LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN GIOVANE PALERMITANO CHE, SORPRESO NELLA SUA ABITAZIONE CON COCAINA PURISSIMA, CERCA DI DISFARSENE GETTANDOLA DALLA FINESTRA

 

La Polizia di Stato ha tratto in arresto EMANUELE Stefano 26enne, palermitano del quartiere Brancaccio, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’arresto è maturato nell’ambito di articolate attività info-investigative volte alla prevenzione ed al contrasto del traffico di droga nel capoluogo.  

In tale contesto, ieri pomeriggio, i poliziotti della Squadra Giudiziaria del Commissariato di P.S. “Brancaccio, dopo avere attentamente studiato i luoghi e predisposto un adeguato piano di avvicinamento all’immobile, si sono presentati alla porta d’ingresso dell’abitazione di Emanuele Stefano, al 4°piano di una palazzina nei pressi della via Sacco e Vanzetti.

Nel contempo, altri agenti hanno cinturato il perimetro dell’edificio, al fine di scongiurare l’eventualità che il sospettato potesse disfarsi di sostanza stupefacente, gettandola dalla finestra o dal balcone.  

Contestualmente all’ingresso nell’appartamento di Emanuele, gli altri agenti rimasti in osservazione preventiva all’esterno dello stabile hanno notato il sospettato lanciare dalla finestra un calzino, al cui interno, una volta raccolto, è stata rinvenuto un involucro contenente  circa 122 grammi di verosimile sostanza stupefacente.

Ad aprire la porta dell’appartamento è stato poi lo stesso Emanuele, presentandosi all’ingresso privo di un calzino ai piedi.

I successivi accertamenti tecnici sulla sostanza rinvenuta ne hanno confermato la natura di cocaina pura. La sua immissione sul mercato, una volta tagliata, avrebbe potuto fruttare circa 40.000,00 euro.

Emanuele Stefano è stato, pertanto, tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, condotto presso la Casa Circondariale “Pagliarelli”.