Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Per le imminenti festività i Carabinieri della Compagnia di Lercara Friddi stanno attuando diversi servizi di prevenzione con controlli mirati, specie lungo le grandi vie di comunicazione che uniscono le province di Palermo, Agrigento e Caltanissetta

È cosi, ieri notte, poco dopo le ore 02.30, all’altezza del bivio Manganaro sulla S.S. 121, i militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Lercara Friddi, impegnati anche nella prevenzione dello smercio di droga hanno intimato l’ALT al conducente di un’autovettura Alfa Romeo 147, che per tutta risposta si dava alla fuga.

Pubblicità

I Carabinieri, si mettevano all’ inseguimento dell’auto che veniva fermata qualche chilometro più a valle, in prossimità della Stazione ferroviaria di Castronovo di Sicilia.

Il conducente ed il passeggero, entrambi di nazionalità marocchina, venivano bloccati e sottoposti a controllo. Nella circostanza, durante la  perquisizione personale e veicolare, i militari dell’Arma rinvenivano e sequestravano ben 100 grammi di droga, nella fattispecie un “panetto” di sostanza stupefacente del tipo HASHISH, nonché la somma contante di poco più di 720,00 euro.

Ed è stata proprio la rocambolesca fuga dei due cittadini extracomunitari a mettere in guardia i Carabinieri della gazzella dell’Aliquota Radiomobile, reparto, particolarmente impegnato nei controlli lungo la rete stradale tra le provincie di Palermo ed Agrigento.

I militari, attenti conoscitori ed esperti nel settore della prevenzione del traffico di sostanze stupefacenti hanno impiegato pochi minuti per rinvenire l’insolito carico trasportato dai due giovani.

Al termine degli accertamenti sono così scattate le manette, con l’ accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, per il 26enne HITANI Karim ed il 23enne SOULIB Karim, entrambi residenti ad Agrigento, i quali, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati condotti dinnanzi al Giudice, che al termine del processo di convalida ha disposto per HITANI Karim la custodia cautelare in carcere, mentre per SOULIB Karim la misura cautelare degli arresti domiciliari, presso l’abitazione di residenza.

Sono tutt’ora in corso da parte dei Carabinieri della Compagnia di Lercara Friddi, ulteriori accertamenti finalizzati a fare emergere la provenienza e la destinazione finale dell’HASHISH rinvenuta.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.