Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ex Manutencoop ed ex Siram: 30 lavoratori inglobati in un’altra azienda in deroga al Jobs Act. Non perderanno i diritti acquisiti. La Fiom sul successo della trattativa: “Riusciti a non fare applicare il Jobs Act”.

I lavoratori ex Manutencoop ed ex Siram passano in un’altra azienda senza perdere i diritti acquisiti negli anni, in deroga al Jobs Act. La trattativa, condotta dalla Fiom Cgil Palermo e dalla Filcams Cgil Palermo si è conclusa stamattina. Le due multinazionali hanno vinto l’appalto per la manutenzione degli impianti termo elettrici della Asp 6 e degli ospedali di Palermo e provincia per 9 anni (più altri 4) e si sono consorziate nella Sei Energy. I 18 lavoratori della Manutencoop, con contratto multiservizi, e i 12 della Siram, metalmeccanici, saranno assunti senza ripartire da zero. Nel passaggio, la Fiom ha chiesto che non venisse applicato il Jobs Acta. “La Fiom ha chiesto per tutti i lavoratori il mantenimento dei diritti acquisiti, anzianità, scatti e livelli, non perderanno nulla di tutto quello che avevano. Per loro verrà applicata la norma precedente alla riforma che ha cancellato l’articolo 18 – dichiara Francesco Foti, della Fiom Cgil Palermo – Dopo una lunga discussione con l’azienda, siamo riusciti a garantire questi lavoratori e a evitare il loro mantenimento con il Jobs Act in uno stato di precarietà”.

Ciao, ti invito o a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.