Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares

Novità di casa “Cosa Nostra”: Sergio Macaluso, arrestato lo scorso dicembre nell’operazione Talea, è un nuovo collaboratore di giustizia. Dagli inquirenti, così come emerge dall’indagine della dda, è considerato uomo di rilievo e di vertice del mandamento Resuttana – San Lorenzo.

E’ stato esplicito, Mancuso.

Giuseppe Biondino, figlio di Salvatore Biondino, autista e uomo di fiducia del boss Totò Riina condannato all’ergastolo per la strage di Capaci e quella di via D’Amelio e a 26 anni di reclusione per il fallito attentato all’Addaura del giugno 1989 (dove avrebbe dovuto perdere la vita il giudice palermitano Giovanni Falcone), secondo quanto rilasciato dal pentito di mafia, sarebbe stato il nuovo “capo” (sostenendo anche di aver partecipato alla riunione in cui questa “nomina” sarebbe avvenuta).

Immediato il fermo disposto per il più piccolo dei Biondino e di altri quattro mafiosi, intenti a programmare intanto la loro fuga.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.