Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 24
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    24
    Shares

 

Era il 1988 quando il grande Francesco Nuti portò a Sanremo la bellissima “Sarà per te”, canzone che ha lasciato una traccia indelebile della capacità di emozionare attraverso la sua arte. Ed è esattamente 30 anni dopo che l’edizione 2018 del più famoso festival canoro italiano dedicherà all’indimenticabile artista toscano un momento speciale grazie al progetto dell’attore e regista Enio Drovandi.

Pubblicità

Un docufilm che verrà presentato alle 15 di mercoledì 7 nella più grande e prestigiosa sala teatro di Casa Sanremo, a fianco del Teatro Ariston. Un omaggio che Drovandi renderà al caro amico e collega, raccontando a un bambino la favola di un grande artista, che in 15 anni di carriera ha fatto riflettere attraverso la grande ironia delle sue opere, amate da milioni e milioni di spettatori.

«Il cortometraggio verrà realizzato subito dopo il Festival – spiega Drovandi – ma mercoledì prossimo ne parleremo con Ginevra, la figlia di Francesco, che canterà “Sarà per te”. Proietteremo anche dieci minuti del film, poi intoneremo insieme anche “Puppe a Pera” e “La porti un bacione a Firenze”. Sarà un momento speciale per tutti noi, avendo la grande opportunità di vivere un Nuti 30 anni dopo, che non potrà non toccare il cuore di coloro che lo conoscono, ma anche di quanti lo hanno amato attraverso i suoi film e non lo hanno mai potuto dimenticare».

Un progetto importante, quello in via di realizzazione da parte di Enio Drovandi, che intende parlare anche alle nuove generazioni e a coloro che hanno sempre amato il genere comico-sentimentale al quale Nuti apparteneva. Grazie, poi, al fatto che il progetto verrà presentato a Sanremo, sarà l’occasione per farlo arrivare a quanta più gente possibile.

A contribuire alla riuscita di questo momento saranno in tanti, ma anche grazie alla presenza di Annamaria Maripiero, mamma di Ginevra ed ex compagna di Francesco, come probabilmente anche del fratello Giovanni che ha sempre curato le musiche dei suoi film, questa occasione potrà essere ancora più riuscita. Non mancherà neanche il giovanissimo attore palermitano Alessandro Alicata.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.