Nella foto i lavoratori durante la protesta, con Fabrizio Geraci segretario del Saves e il consigliere Igor Gelarda
Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 75
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    75
    Shares

 

Si è ripetuto oggi, a distanza di pochi giorni , il secondo sit-in di protesta davanti gli uffici della KSM di Palermo
Si sono ritrovate nuovamente stamani a manifestare le Guardie della KSM, con il supporto del SAVES (Sindacato autonomo vigilanza e servizi), che lunedì si erano visti negare l’incontro con l’azienda per una mancata richiesta. Nonostante il sindacato avesse avvertito e richiesto con anticipo un incontro i vertici aziendali si sono rifiutati comunque di ricevere i propri dipendenti.

A nulla è servito l’intervento dell’onorevole Giampiero Trizzino e del consigliere Igor Gelarda entrambi del Movimento 5 Stelle, unici presenti stamani dopo l’invito esteso dal sindacato a tutte le forze politiche regionali e comunali, di cercare di mediare affinché la Ksm ricevesse le Guardie da ore in attesa sotto gli uffici. Riteniamo -afferma Geraci- che questo atteggiamento aziendale la dica tutta su quali siano le modalità e l’indirizzo di questa società, la quale nessun interesse ha mostrato e mostra nei confronti di tanti padri di famiglia che per tanti anni hanno contribuito a far si che questi dirigenti ancora oggi percepiscano lo stipendio.

Pubblicità

“Dobbiamo salvaguardare assolutamente i posti di lavoro in una regione che è la prima per disoccupazione in Europa, aggiunge Igor Gelarda, consigliere comunale del MoVimento 5 stelle, che segue da tempo la vicenda della ksm. Come Movimento faremo tutti i passaggi, compreso l’intervento del presidente della regione del prefetto sinanco del ministro perché questa vicenda abbia una conclusione corretta. Cioè il recupero di queste professionalità all’interno del mondo del lavoro. Chiederemo a breve un incontro con il prefetto.”
“Anche oggi- conclude Il deputato pentastellato Giampiero Trizzino- abbiamo manifestato al fianco dei lavoratori della società ksm, che da tempo ormai vivono una situazione di profondo disagio.
È intenzione del nostro gruppo parlamentare chiedere, a breve, un intervento del presidente della Regione”

 

 

Pubblicità

Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.