Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Nel mese di novembre scorso, presso la Stazione Carabinieri Crispi, il responsabile della filiale Oviesse di via Cordova, aveva presentato una denuncia per un furto di ingente valore.

Gli accertamenti dei militari iniziati immediatamente, anche con la collaborazione di personale della società di investigazione privata del centro commerciale, hanno consentito di appurare che i prodotti venivano venduti su un sito di annunci on-line. Dopo aver ottenuto un decreto di perquisizione, i Carabinieri sono andati nell’abitazione dove pensavano di trovare la refurtiva: così è stato.

Sono ben 400 i prodotti – in particolare cosmetici – recuperati dai militari.

Sempre nella stessa abitazione, i militari hanno trovato anche 50 oggetti, tra borse e capi di abbigliamento, tutti con marchi contraffatti, posti in commercio mediante le stesse piattaforme digitali.

La merce dell’Oviesse, previa lettura del lettore ottico, appartiene tutta – ad eccezione di soli 4 oggetti – al lotto trafugato lo scorso anno.

La donna, una 48 enne palermitana, dovrà rispondere dei reati di ricettazione e possesso per la vendita di prodotti con marchi contraffatti.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.