Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

 

Questa festa- dichiara Igor Gelarda- va oltre la semplice competizione per la bellezza. Si tratta di una manifestazione che intende promuovere ed incoraggiare l’emancipazione femminile tra le appartenenti ad uno stato, seppur residenti all’estero, che sta muovendo i primi passi in questo delicato ambito.

La bellezza delle donne, di qualsiasi colore o religione esse siano, è un modo per contrastare brutture e violenze nel mondo. Senza considerare- conclude Igor Gelarda- che tutta la manifestazione in sé è un modo per avvicinare i palermitani alla comunità bengalese, che forte delle sue circa 10.000 unità, è un esempio positivo di comunità integrata ed operosa e produttiva nella nostra città.

Pubblicità

Un esempio positivo per tutti, palermitani ed altre comunità straniere. Ai giovani bengalesi dico che ci devono dare una mano a costruire una Palermo migliore e più a misura di cittadino.

Aktar Sumi Dalia, vice presidente della consulta comunale dell’intercultura, dice che si tratta di un momento importante per l’emancipazione delle donne del Bangladesh, ed anche una occasione per le ragazze di seconda generazione residenti in Italia di vivere in pieno la loro femminilità, mostrando la propria cultura e spingendo il resto della comunità bengalese verso una maggiore integrazione.

Pubblicità

Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.