Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

Lando Maria Sileoni è stato riconfermato Segretario Generale del sindacato FABI, il sindacato dei bancari maggiormente rappresentativo in Italia,  con il 98,22% delle preferenze. Terzo mandato consecutivo (il primo risale a febbraio 2010) che segna un record storico per la FABI. Nessuno prima di lui aveva ottenuto un tale risultato in un contesto organizzativo congressuale senza precedenti.

Al suo fianco, i due Segretari Generali Aggiunti Mauro Bossola di Torino e Giuliano De Filippis di Lecce; il Segretario Nazionale Amministrativo Franco Casini di Lucca e il Segretario Nazionale Organizzativo Mauro Scarin di Milano. Gli altri componenti della Segreteria Nazionale Luca Bertinotti di Cuneo, Giuseppe Milazzo di Milano, Mauro Morelli di Roma, Mattia Pari di Rimini, Fabio Scola di Bergamo e Giuliano Xausa di Vicenza.

Due i nuovi ingressi: Mattia Pari e Fabio Scola.

Pubblicità

La proclamazione dei nuovi organismi è avvenuta alla fine di una cinque giorni di dibattiti e tavole rotonde con rappresentanti del mondo bancario, della politica e della cultura. Di fronte a 1500 delegati sindacali si sono succeduti sul palco Antonio Patuelli, Presidente ABI, Eliano Omar Sabatini, Direttore generale ABI, Eliano Omar Lodesani, Presidente CASL ABI, Marco Vernieri, Responsabile Servizio Relazioni Sindacali Federcasse, Carlo Messina, Consigliere Delegato e Chief Executive Officer di Intesa Sanpaolo, Marco Morelli Amministratore delegato di Monte dei Paschi di Siena, Giampiero Maioli Amministratore delegato di Crédit Agricole Cariparma, Giuseppe Castagna Amministratore delegato di BancoBpm, Victor Massiah Consigliere delegato UBI, Alessandro Vandelli, Amministratore delegato BPER, e poi Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo, e Roberto Gualtieri, Presidente Commissione Europea per i problemi economici e monetari, e tutti i responsabili delle risorse umane dei gruppi bancari.

A seguire due giorni di dibattito interno. I dirigenti sindacali hanno condiviso una linea comune per governare il cambiamento in atto nel settore.

A Sileoni il compito di guidare, insieme alla neo eletta Segreteria Nazionale e ai cinquantasette membri del Comitato Direttivo Centrale,  la FABI per i prossimi quattro anni.

 

 

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.