Riscossione Sicilia. Dipendenti senza contratto, il sindacato FABI scrive a Gaetano Armao

0
186
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 2
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Con una lettera aperta FABI Sicilia sollecita il Governo della Regione affinché ridia a Riscossione Sicilia gli Amministratori e ciò allo scopo anche di far avere ai lavoratori le stesse prerogative contrattuali nazionali sottoscritte dall’Agenzia delle Entrate con le Organizzazioni Sindacali in data 28 marzo 2018 mentre la delegazione di Riscossione Sicilia presente al tavolo romano, non avendo la delega degli amministratori, si è riservata di condividere l’intesa entro il 27 aprile.

Ecco la lettera spedita a firma del Coordinatore Regionale della FABI in Sicilia, Carmelo Raffa,  al Vice Presidente e Assessore Regionale all’Economia,  Prof. Gaetano Armao:

<<Egregio Assessore, facendo seguito alla conversazione odierna, La invito a compiere tutti gli atti di Sua competenza allo scopo di consentire la firma del Contratto Nazionale di Lavoro stipulato dall’Agenzia delle Entrate con le Organizzazioni Sindacali ma non sottoscritta dai Delegati di Riscossione Sicilia perché privi di delega e si sono riservati conseguentemente di aderire entro 30 giorni.
È indubbio che purtroppo in questa circostanza  Riscossione Sicilia  non ha fatto bella figura e pertanto occorre che al più presto e per dare serenità ai lavoratori interessati che aspettano di avere le stesse prerogative contrattuali di tutti i loro colleghi della Nazione Italia  che la predetta Società venga messa nelle condizioni di operare normalmente>>.
In attesa di conoscere le Sue determinazioni al riguardo si porgono i più cordiali saluti