Palermo, arrestati due giovani agrigentini, giunti a Brancaccio per approvvigionarsi di hashish

0
572
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

LA POLIZIA DI STATO ARRESTA DUE GIOVANI DELLA PROVINCIA AGRIGENTINA GIUNTI NEL CUORE DI BRANCACCIO PER APPROVVIGIONARSI DI HASHISH DA DESTINARE ALLA VENDITA “AL DETTAGLIO” NELLE LORO ZONE DI RESIDENZA

I poliziotti hanno tratto in arresto due giovani incensurati della provincia di Agrigento, giunti nel capoluogo palermitano per approvvigionarsi di hashish.

L’arresto è avvenuto a Brancaccio, in via Padre Annibale di Francia ed è l’effetto di quell’attenzione che la Questura di Palermo, attraverso mirati servizi o semplici passaggi di prevenzione, dedica alle zone a più alto rischio di spaccio.

Una “volante” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, a tarda sera, ha notato una vettura con due occupanti a bordo ferma sul ciglio della strada ed ha ritenuto, pertanto, di effettuare un controllo.

Gli occupanti erano due giovani, rispettivamente di 19 e 22 anni della provincia di Agrigento, uno dei quali avrebbe compiuto gli anni proprio ieri.

A primo acchito, proprio a questa ricorrenza i due hanno fatto riferimento per giustificare la loro presenza a Palermo, legata, asseritamente quindi, ad una passeggiata di piacere per festeggiare il compleanno.

Quando gli agenti hanno, però, scovato due panetti di hashish del peso di 100 grammi, cadauno, nell’abitacolo, i giovani non hanno potuto più nascondere il reale motivo della loro sortita palermitana: l’acquisto al dettaglio di stupefacente da rivendere nelle loro zone.

I due sono stati arrestati, il provvedimento è stato convalidato e nei loro confronti è stato disposto l’obbligo di dimora in un comune dell’agrigentino.