Parcheggi Policlinico, azienda lascia fuori dal servizio i lavoratoeri

0
345
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  

 

PARCHEGGI POLICLINICO, AZIENDA LASCIA FUORI DAL SERVIZIO I LAVORATORI NONOSTANTE L’ACCORDO FIRMATO LO SCORSO 5 FEBBRAIO.

LA FISASCAT CISL SCRIVE ALL’ISPETTORATO DEL LAVORO E ALL’AZIENDA POLICLINICO. DOMANI SIT-IN DI PROTESTA DAVANTI IL POLICLINICO

 Un cambio di appalto problematico, quello del servizio di gestione dei parcheggi a pagamento e di carro-attrezzi al Policlinico. «E a pagare sono sempre i lavoratori», sottolinea il segretario provinciale della Fisascat Cisl Messina, Salvatore D’Agostino.

Sono rimasti, infatti, senza impiego sei lavoratori ex Apcoa nonostante siano transitati nella Nam3 lo scorso 5 febbraio con un contratto di lavoro regolarmente firmato.

«Ma per venire incontro all’azienda che deve far fronte a un problema legato al funzionamento degli impianti – spiega ancora D’Agostino – avevano acconsentito di richiedere un permesso non retribuito di dieci giorni. Lunedì si sono presentati al lavoro ma, purtroppo, non gli è stato consentito di prendere servizio in quanto ancora non sarebbero stati sistemati gli impianti».

La Fisascat Cisl di Messina, oggi, ha scritto all’Ispettorato del Lavoro e per conoscenza al Policlinico Universitario, rimarcando l’esistenza dell’accordo firmato lo scorso 5 febbraio e gli ultimi sviluppi della vertenza. «Paradossale – aggiunge il segretario della Fisascat – che l’azienda sia costretta, intanto, ad affidare a una ditta esterna il servizio di pullmino per il trasporto delle persone all’interno del Policlinico e il servizio di carroattrezzi per la rimozione delle auto».

Il sindacato ha chiesto un intervento dell’Ispettorato del lavoro per il rispetto dell’accordo, la risoluzione della vertenza ed accelerare l’immissione in servizio dei sei lavoratori che domani mattina, se non avranno risposte, inizieranno un’azione di protesta davanti l’ingresso del Policlinico a tutela del proprio lavoro.