Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Qualche anno fa, a Roma, durante un’inchiesta giudiziaria vennero fuori i “furbetti del quartierino”. In via Roccazzo, sede dell’Amat, invece, si limitano probabilmente a fare i “furbetti della… pubblicità”. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc, che prosegue: “Secondo la segnalazione effettuata ben due anni fa dalla Marcap a Sergio Pollicita, capo di gabinetto del sindaco Orlando, sembrerebbe che l’azienda dei trasporti gestisca un po’ troppo “allegramente” la pubblicità sui propri bus. Infatti, sempre secondo la Marcap, l’Amat non manterrebbe quanto promesso ai propri clienti pubblicitari al momento di sottoscrivere i contratti, soprattutto sul numero dei bus dove vengono piazzati i cartelloni pubblicitari e sul numero dei viaggi che i mezzi dovrebbero fare.

Che l’azienda dei trasporti non stia attraversando un momento florido dal punto di vista economico è risaputo da tutti, soprattutto dai palermitani, costretti ad attese dai tempi biblici alle fermate dei bus, diventati quasi più rari di una mosca bianca. Ogni giorno che passa, d’altronde, i mezzi circolanti sono sempre meno. Ecco perché le ditte che fanno pubblicità vedono ridotti, e di parecchio le insegne con il proprio marchio.

Due anni fa, appunto, fu chiesto a Pollicita un parere, ma finora sembrerebbe che il capo di gabinetto non abbia risposto. Mi auguro che adesso arrivi finalmente una risposta, soprattutto per garantire a chi investe nell’Amat che i proprio soldi sono spesi bene”.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.