Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares
“fin quando israele potrà aggredire la Siria con la tolleranza di Putin ? La Russia aspetterà che Nethanyau tenti di assassinare direttamente Assad  e,magari, attacchi l’ Iran ?
Se accadesse, tutti gli sforzi russi sarebbero stati vani e si tornerebbe a quanto visto in Libia”..questa la domanda posta sui social alle principali testate di informazione russe,iraniane e statunitensi (usando il traduttore) e rimasta senza risposta da parte degli interessati.
Io,nel mio piccolo,non mi ritengo del tutto sprovveduto e, pertanto, non mi ha colto di sorpresa la foto pervenutami di Putin e Nethanyau (assieme e molto “intimi”) alla parata militare dell’ 8 scorso sulla Piazza Rossa di Mosca. Con la significativa aggiunta (nel tweet) che ” Rohani non c’era”..
Appunto,torniamo alla domanda iniziale per arrivare poi alla sintetica conclusione..
Ieri notte,tra Golan occupato (dagli israeliani) e basi siriane (più o meno vicine a Damasco) c’e stato un notevole scambio di missili di diverso tipo e dal diverso effetto..a secondo delle versioni fornite da Siria, Israele ed Iran.
Secondo Tel Aviv (mi rifiuterò sempre di considerare #Gerusalemmeoccupata la capitale) gli iraniani hanno lanciato missili dal territorio siriano (per vendicarsi di precedenti aggressioni) sul Golan (occupato)..con scarsi risultati “bellici” (ovvero niente morti e feriti). In risposta sono stati attaccati dalla aviazione israeliana 50 obiettivi iraniani (Al Quds e militari) in Siria, tutti messi fuori combattimento e con gravi perdite inflitte al nemico.
A sentire Damasco (e fonti di Teheran) il primo attacco è stato lanciato dai sionisti che si sono trovati di fronte una nutrita risposta antimissile ed antiaerea da parte governativa con obiettivo pure il Golan ed altri centri in territorio israeliano.
Gli sviluppi “militari” li seguiremo nelle prossime ore e giornate.. potrebbe accadere di tutto,anche che venga attuata la minaccia pronunciata da un ministro israeliano di uccidere direttamente Assad !!
Ed allora, Putin cosa intende fare in questa occasione ? Lascerà mano libera a Netanyahu in cambio degli stretti rapporti (pure militari) intrattenuti grazie agli ebrei russi emigrati in israele ? Permetterà,dopo aver dato un contributo fondamentale contro il terrorismo che stava distruggendo la Siria, che lo stato ebraico assassini il Presidente Leone per eliminare il pericolo della presenza iraniana nella zona ? E se Nethanyau, secondo la natura stessa di uno stato criminale abituato a far quel che vuole (in spregio al diritto internazionale), attaccasse direttamente l’ Iran (e gli alleati Hezbollah) per “definire ed eliminare una volta per tutte il pericolo sciita”??
Altroché Libia !! Putin ancora paga il prezzo di aver permesso a BombObama e servi Nato la disgregazione libica e l’assassinio di Gheddafi,con la mano libera offerta al fondamentalismo peggiore (manovrato dagli Usa) di dilagare in vari paesi e di costituire pure una minaccia diretta per la Russia.
Vorrà correre questo rischio, amplificato esponenzialmente ? Presumo, da semplice osservatore, che uno statista del peso di Putin sappia bene cosa fare e quando.
Secondo la mia modestissima opinione.. se non obbliga israele a non bombardare la Siria (appoggiando di fatto Al Qaeda ed Isis) e mette in funzione i potentissimi SS-400 (missili antimissili), tornerà al punto iniziale del (tragico) gioco : decideranno gli americani, sul modello di quanto avvenuto a Tripoli, magari lo stesso BomboTrump che aspira al Nobel della Pace..!!
Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.