Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    23
    Shares

Pubblichiamo integralmente una nota pervenutaci in redazione a firma della Consigliera di Parità della Provincia di Caltanissetta, Alessandra Cascio, avente ad oggetto  l’informativa per redazione Rapporti Biennali, Art. 46 del Decreto Legislativo 11 aprile 2006 n. 198 (ex art. 9 L. 125/91) come modificato dal D. Legislativo 25 gennaio 2010 n. 5, entrato in vigore il 20.02.2010, per le aziende superiori a 100 dipendenti:

L’Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Caltanissetta, informa che all’indirizzo www.lavoro.gov.it/strumenti-e-servizi/rapporto-periodico-situazione-personale/Pagine/default.aspx  è finalmente disponibile l’applicativo, gestito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per la trasmissione del Rapporto periodico sulla situazione del personale maschile e femminile (ex art. 46, d.lgs. n. 198/2006).

Nel rinviarvi alle informazioni dettagliate pubblicate sul sito del Ministero, è giusto il caso di precisare che, per il biennio 2016-2017, la scadenza per l’invio del rapporto è posticipata dal 30 aprile al 30 giugno 2018 e che nelle regioni che già utilizzano strumenti di raccolta telematica dei dati, restano valide le modalità e le scadenze in essere.

Pubblicità

Si vuole ricordare che i Rapporti Biennali sono previsti da:

Art. 46 del Decreto Legislativo 11 aprile 2006 n. 198 (ex art. 9 L. 125/91) come modificato dal D. Legislativo 25 gennaio 2010 n. 5, entrato in vigore il 20.02.2010.

1.Le aziende pubbliche e private che occupano oltre cento dipendenti sono tenute a redigere un rapporto almeno ogni due anni sulla situazione del personale maschile e femminile in ognuna delle professioni ed in relazione allo stato di assunzioni, della formazione, della promozione professionale, dei livelli, dei passaggi di categoria o di qualifica, di altri fenomeni di mobilità, dell’intervento della Cassa integrazione guadagni, dei licenziamenti, dei prepensionamenti e pensionamenti, della retribuzione effettivamente corrisposta.

2.Il rapporto di cui al comma 1 è trasmesso alle rappresentanze sindacali aziendali e alla consigliera e al consigliere regionale di parità, che elaborano i relativi risultati trasmettendoli alla consigliera o al consigliere nazionale di parità, al Ministero del lavoro delle politiche sociali e al Dipartimento delle pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La scadenza per presentare i Rapporti sulla situazione del personale è prevista per il 30 aprile di ogni anno, solo alla luce di queste nuove disposizioni la scadenza è prorogata al 30 giugno 2018.

 

Pubblicità

Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.