Hotspot a Palermo, Gelarda (M5S): “No assoluto”

0
64
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 4
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

“Ribadisco il mio no assoluto – dice il consigliere comunale del M5S Igor Gelarda – al progetto hotspot. Perché ritengo assoluta la necessità di tutelare i diritti umani dei migranti, che spesso hanno dovuto affrontare tremende peripezie per arrivare in Italia. Ma dico no anche perché voglio tutelare i diritti di coloro che vivono a Palermo, abbandonati a se stessi in una città allo sbando. Ma anche ai diritti degli operatori delle forze dell’ordine che operano, con grande difficoltà e pericolo all’interno di questi centri (basti pensare i due poliziotti presi a testate a Pozzallo da due tunisini ad inizio mese). Gli hotspot sono il frutto di una politica delle migrazioni fallita e fallimentare, quella dell’accoglienza indiscriminata, che speriamo diventi presto solo un ricordo.
Lasciamo al governo costituendo – continua – così come prevede il contratto di governo tra Lega e Movimento, impostare le nuove politiche migratorie e affrontare queste problematiche così complesse e sulle quali hanno lucrato e lucrano associazioni criminose, alle quali si deve dare una battaglia senza quartiere. Da portavoce comunali ci faremo portavoce con il governo nazionale delle istanze e delle necessità della città”.