Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares

“Si’ sono molto agitata”. Stefania Cecchinato, mamma di Marco, confessa che l’attesa per il grande match di domani non può non sentirsi. Dopo aver battuto Djokovic c’è l’ostacolo Thiem tra il 25enne palermitano e la finale del Roland Garros. Il risultato raggiunto e’ gia’ enorme, ma nessuno vuole smettere di sognare e il siciliano avrà il sostegno di tanta gente, sia di chi l’ha sempre seguito, sia di chi è rimasto conquistato dalle sue imprese francesi. “Saremo una cinquantina sugli spalti, sono arrivati tutti da Palermo per tifare per Marco – spiega mamma Stefania ai microfoni di Sky Sport -. Le prime partite le abbiamo viste dal divano di casa, poi Marco ci ha chiesto di venire e siamo qui a Parigi”. Un ragazzo che non ha mai dato problemi “se non quello di non voler mai saltare un allenamento”, ma che a 17 anni ha deciso che era il momento di provare a diventare quello che adesso è.

“E’ stata dura quando da minorenne ha voluto lasciare Palermo, non e’ stato facile per noi genitori, ma la voglia di migliorarsi è stata incontenibile e l’abbiamo accontentato”, racconta la signora Cecchinato, gia’ pronta a vivere certi riti… “Mi faranno fare le stesse cose che abbiamo fatto prima del match con Djokovic, ci sveglieremo alla stessa ora, faremo colazione alla stessa ora, andremo in macchina insieme e sugli spalti ci sistemeremo dove vogliono loro. Quando ho visto la partita contro Djokovic mi sono lasciata trascinare anche io, mi sono commossa quando l’ho visto entrare in campo, ma dopo la partita ho saputo trattenere le lacrime”

Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.