Condividi, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

“Punteggio bugiardo, troppo severo”. Cosi’ il presidente della Fit Angelo Binaghi dopo aver assistito alla storica semifinale del Roland Garros tra Marco Cecchinato e Dominic Thiem, vinta in tre set dall’austriaco. “Marco nel primo set ha pagato lo scotto di quei due game molto importanti sul 5-5 del primo set contro un avversario che qui al Roland Garros vantava gia’ due semifinali, oltre a quella di quest’anno – aggiunge il numero uno della Federtennis – pero’ che peccato quei tre set poit nel tie break del secondo set. Su uno, il secondo, Thiem e’ stato anche fortunato e ha preso una mezza riga. Forse Marco poteva giocare con piu’ coraggio il terzo con il servizio a disposizione, ma dopo e’ facile dirlo… Avesse vinto quel secondo set tuttavia l’inerzia del match sarebbe potuta cambiare”. Resta l’impresa di Cecchinato, capace di riportare l’Italia del tennis maschile in semifinale al Roland Garros e in uno Slam dopo 40 anni. “Marco ha giocato un torneo straordinario – sottolinea ancora Binaghi – ha dato dignita’ al movimento maschile. Come ho sempre detto serviva pazienza e i risultati anche in campo maschile sarebbero arrivati. Bravo Cecchinato, bravi Fognini, Berrettini e tutti gli altri. E’ la conferma che il settore maschile del tennis italiano ha ottime prospettive”.

Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.