Arte contemporanea. “Resurrexit”, mostra di geografie scabrose e strutture contorte tra l’astratto e il reale

0
325
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 9
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares

Palermo è sempre più  città d’arte e di artisti emergenti.

Resurrexit  è la nuova mostra di Alessandro Armetta e Stefano Minutella, due giovani artisti contemporanei che si cimentano in geografie scabrose e strutture contorte tra l’astratto e il reale. Questo è l’immaginario a cui i due giovani artisti danno vita con l’utilizzo di materiali umili e comuni come il legno, l’alluminio e la plastica.

Trovati tra i residui di un cantiere o tra i resti destinati alla pattumiera, questi scarti acquistano nuova vita e nuova dignità, inserendosi e integrandosi nel processo creativo.

In’apparenza superflui e irrecuperabili, alluminio e legnetti rinascono non per svolgere il solito impiego ma per far parte dell’opera, diventandone il tessuto, la materia o il corpo stesso.

Accade quindi che ciò che prima era perso e infruttuoso resuscita e si eleva per comunicare col prossimo.

Tutto ciò è in mostra a Palermo dal 15 giugno al 7 luglio,  presso la Basilica della SS Trinità del Cancellieri, in Piazza Magione n°.1.