Palermo. Studenti dell’Ipsia Ascione fanno da ciceroni all’ospedale Cervello

0
300
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 7
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

Diciannove studenti del terzo anno dell’Ipsia Ascione di Palermo in veste di ciceroni all’Ospedale Cervello di Palermo.

Da oggi e per due settimane i ragazzi dell’Istituto tecnico palermitano, dislocati in sette punti di informazione in tutta l’area esterna del presidio ospedaliero, forniranno informazioni e indicazioni agli utenti che a piedi o con il mezzo di locomozione, chiedono notizie utili su dove si trovano uffici, reparti e servizi.

Un’iniziativa che rientra nelle attività del programma Alternanza scuola lavoro, frutto di una convenzione fra l’Istituto e l’azienda ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello. Il progetto è promosso dal Servizio Educazione alla Salute, coordinato dal dottor Salvatore Siciliano, in collaborazione con l’associazione San Marco di Protezione civile e con l’associazione Punto Onlus. Con indosso un camice bianco e un badge riconoscitivo, i ragazzi, due-tre per ciascuna postazione, sono affiancati dai volontari della Protezione civile e sono in stretto collegamento, attraverso interfoni portatili, con una base operativa presso l’edificio D del Cervello. Il servizio proseguirà fino al 29 giugno, con la possibilità di una continuazione dopo la pausa estiva.