Cassazione annulla la sentenza della Corte dei Conti su Crocetta e Ingroia

0
344
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 14
  •  
  •  
  •  
    14
    Shares

La Cassazione ha annullato per un difetto di giurisdizione la sentenza della Corte dei conti sul presunto danno erariale contestato all’ex presidente della Regione Rosario Crocetta, all’ex pm Antonio Ingroia, a ex assessori e burocrati regionali che avrebbero dovuto complessivamente risarcire 1,3 milioni di euro.

Nell’indagine della Procura della Corte dei conti erano coinvolti anche gli ex assessori Antonino Bartolotta, Ester Bonafede e Dario Cartabellotta, Nelli Scilabra, Michela Stancheris, Patrizia Valenti e l’avvocato dello Stato Giuseppe Dell’Aira, l’ex ragioniere generale Mariano Pisciotta e Rossana Signorino, dirigente del servizio partecipate.

Finalmente giustizia e’ fatta. Dopo 4 anni la sentenza della Cassazione mette la parola fine a un procedimento che non avrebbe mai dovuto avere inizio e per il quale sono stato per anni attaccato senza motivo da più parti – dice Ingroia -. Sono stato infatti messo ingiustamente sotto accusa per un provvedimento perfettamente legittimo, che ha messo al sicuro tanti posti di lavoro e l’intero patrimonio informatico del valore di centinaia di milioni che altrimenti sarebbero stati dispersi. Resta un’amara domanda: chi paga ora le spese di questo lungo procedimento inutile che neppure doveva essere iniziato? E chi risarcirà i danni conseguenti?”.