Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 27
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    27
    Shares

 

Questa mattina la sesta commissione, che si occupa di attività produttive, su impulso dei commercianti e dei residenti ha tenuto la sua riunione davanti cantieri di via Roma. La situazione appare essere molto ingarbugliata, perché si è scoperto che sotto le fognature ci sono cavi telefonici cosa che prima non si sapeva.

Igor Gelarda, in qualità di consigliere comunale del MoVimento 5 stelle, Francesco Raffa, in qualità di presidente dell’associazione Amari cantieri, e Giovanni Moncada, come presidente dell’associazione comitati civici, hanno depositato in Procura un esposto nel quale chiedono che si faccia chiarezza su questi lavori per sapere se ci sono rischi anche di tipo igienico oltre tutti i danni alla cittadinanza e al traffico e ai commercianti che il protrarsi di questi lavori sta comportando.

“La nostra preoccupazione – dice Igor Gelarda, portavoce del MoVimento 5 Stelle a Palermo – è che i cantieri di via Roma non terminano neanche per il 2018. Per cui chiediamo un impegno puntuale e con delle tappe certe da parte di questa amministrazione comunale. Residenti, commercianti ma tutti i cittadini a causa del blocco stradale, non possono più tollerare questa situazione”.

“Nella Capitale Mondiale dei Cantieri Fermi – aggiunge Francesco Raffa presidente associazione Amari Cantieri – la nostra associazione conosce una sola strada per far valere i diritti dei cittadini lesi dall’attività o dall’inattività di chi dovrebbe operare per migliorare la Città in cui viviamo, stimolare l’opera della Procura per acclarare le eventuali responsabilità e garantire gli interessi di tutti i cittadini ”

“E’ inammissibile – ribadisce Giovanni Moncada, presidente dell’associazione comitati civici Palermo – per noi cittadini, che viviamo in un’epoca in cui l’uomo è capace di esplorare i confini dell’Universo, che l’amministrazione di una città metropolitana non sia i n grado di fare uno studio sui cavi telefonici interrati un metro sotto l’asfalto di via Roma. L’improvvisazione e la superficialità portano ad avere tanti cantieri interrotti in punti nevralgici di Palermo, con disagi intollerabili e ingiustificabili. Abbiamo superato il limite di sopportazione”.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.