Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 96
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    96
    Shares
La piazza degli “Artigiani della Cultura” :  un appuntamento in programma dal 10 al 15 luglio a piazza Bologni, a Palermo, organizzato da Cialoma Eventi (in collaborazione con Confartigianato Turismo e Spettacolo Palermo e Alab), e inserito nel calendario
dell’organizzazione del Festino 2018.
Fiore all’occhiello un concerto, unico nel suo genere, organizzato dall’associazione Cialoma
Arte Mediterranea. Il 12 luglio, alle ore 21, cittadini e turisti resteranno incantati
dall’Orchestra degli “Artigiani della Cultura”, che si esibirà in un concerto a plettro e tocco in collaborazione con i Nomos e la Bottega delle Percussioni.
L’orchestra degli “Artigiani della cultura”, con una combinazione di “rumori”, creerà delle
melodie. Suoneranno brani popolari, classici nazionali e internazionali, con un’attenzione
particolare a Palermo, capitale della cultura. Non può certo mancare un elogio alla Santuzza, con un “ Triunfu ” a Santa Rosalia.
“La ‘piazza” – dice Davide Morici, presidente di Cialoma e di Confartigianato Turismo e
Spettacolo – è un’iniziativa che vuole dare visibilità agli ‘Artigiani della Cultura’. Per noi,
tutto ciò che si crea con le mani e con la mente è arte. Ed è per questo che è importante
anche il patrocinio della categoria Turismo e Spettacolo di Confartigianato. Una categoria
che giorno dopo giorno punta a promuovere e migliorare la qualità dell’accoglienza e
dell’arte della nostra città”. Il concerto è motivo di orgoglio. “Uniremo – spiega Morici – la musica a plettro, quindi suonando gli strumenti a corda, con le percussioni. Gli ‘artigiani della cultura’, creando rumori, creeranno arte”.
La Bottega delle percussioni e i Nomos, coordineranno i suoni degli artigiani, facendo diventare partitura ritmica questi suoni, armonizzandoli insieme a un quintetto di corde e ai
rumori dei percussionisti.
Gli artigiani che hanno aderito all’iniziativa, avranno la possibilità di esporre le loro creazioni all’interno di alcuni gazebo che saranno realizzati, con una particolare cura dei dettagli, da Ioma di Alessandra Cerrito. Così come la piazza sarà allestita sempre da Ioma.
Un allestimento molto particolare, sfruttando circa 600 cassette di frutta in legno, che ben si collega alla tradizione e alla cultura palermitana. “L’installazione sarà assemblata in loco con la partecipazione degli stessi cittadini – spiega
Alessandra Cerrito –.
Protagoniste appunto le cassette, composte da moduli che variano
secondo le necessità e la logistica. L’istallazione, dal centro della piazza, si proietterà sul
Cassaro, illuminata da una catena di luminarie in cui trovano posto le postazioni, piccoli
laboratori per la vendita, degli artigiani locali”.
Negli spazi espositivi, si potranno conoscere le creazioni di artigiani palermitani. Un fermento creativo: dalle ceramiche ai tessuti, dai saponi naturali ai foulard con disegni tipici siciliani, dall’arte del chiacchierino a quella della maglia. E ancora, ci sarà un maestro liutaio, artigiani di gioielli e tanta sicilianità.
Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.