Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 49
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    49
    Shares
Ha spiazzato tutti con la sua voce unica e soave. Ha cantato “Rosalia supra li munti”, facendo commuovere grandi e piccini. Giulia Morici, 9 anni, ieri sera ha vestito i panni di Rosalia bambina, sul palco di piazza Bologni, durante il concerto degli “Artigiani della Cultura”.
Un concerto, nel suo insieme, allegro, divertente, popolare e coinvolgente, che ha unito i rumori degli artigiani presenti, alla musica abile dei Nomos e della Bottega delle percussioni.
L’esibizione, organizzata da Cialoma eventi e dall’associazione Cialoma Arte Mediterranea, in collaborazione con Confartigianato Turismo e Spettacolo, ha riscosso un enorme successo. Uno spettacolo sicuramente unico nel suo genere, che ha visto sul palco anche muratori, gommisti, falegnami, meccanici, pizzaioli, sarti e carrozzieri. I “rumori” si sono trasformati in musica, con brani popolari, classici nazionali e internazionali, e con uno
sguardo particolare a Palermo, capitale della cultura. Un’atmosfera particolarissima, accompagnata anche da narrazioni e balli.
Un appuntamento che è stato inserito tra le iniziative del 394° Festino di Santa Rosalia.
A fianco del palco, sempre aperto lo spazio espositivo (realizzato in collaborazione con Alab) dove gli artigiani mostrano e vendono le loro particolarissime creazioni, sempre legate alla sicilianità.
La mostra mercato resterà aperta fino a domenica 15 luglio.
Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.