Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares

Potenza, immaginazione, incanto e seduzione. La XI Edizione del Teatro del Fuoco, International Firedancing Festival presentata il 16 luglio nella sala Gialla di Palazzo delle Aquile dal Sindaco di Palermo Leoluca Orlando e dalla direttrice artistica Amelia Bucalo Triglia, moltiplica i suoi show ed aggiunge impegno sociale e nuove forme d’intrattenimento agli splendidi scenari siciliani per la settimana dal 31 luglio al 5 agosto in Sicilia.

Grande originalità e innovazione per un festival irrinunciabile dell’estate siciliana che da 10 anni si conferma una valida offerta turistica con nuovi panorami culturali e con esibizioni mozzafiato che hanno permesso di inserirlo tra i 12 appuntamenti internazionali per cui vale la pena fare un viaggio.

“Per la prima volta, si devolve parte dell’incasso per il benessere dei bambini in trattamento oncologico –afferma Amelia Bucalo Triglia, direttrice artistica del Festival -, si infiammano gli animi con la musica degli Agricantus abbinando il concerto live alla danza con il fuoco, si iniziano affascinanti tour sui Misteri del Fuoco alla scoperta di Palermo e si coniuga la seduzione delle fiamme alla rinascita di Gibellina. Mettiamo in connessione la maestria di performer internazionali ad una moltitudine di abilità ed eccellenze locali. L’obiettivo è sempre intrattenimento di qualità per la promozione turistica”.

“Un evento che – dichiara il sindaco di Palermo Leoluca Orlando – raccoglie le eccellenze di Palermo Capitale della Cultura 2018. Una serie di occasioni di intrattenimento che hanno anche una non indifferente ricaduta in termini di promozione turistica. Il Teatro del Fuoco si conferma anche per quest’anno un sistema di innovazione che si è ormai splendidamente consolidato”.

Il Teatro del Fuoco, ritenuto tra i 12 festival per cui vale la pena fare un viaggio, si arricchisce così di appuntamenti interessanti per i turisti, per gli amanti della cultura ed i tanti ammiratori del Teatro del Fuoco.

“Teatro del Fuoco è una best practice siciliana che siamo fieri di avere al nostro fianco per poter sviluppare delle preziose sinergie per la valorizzazione del territorio attraverso gli eventi, nostra leva d’azione primaria – dichiara Vincenzo Tumminello, Presidente Sicilia Convention Bureau – La nostra azione promo-commerciale della Sicilia in Italia e all’estero è forte grazie alla fattiva collaborazione di partner di eccezione. Siamo certi che la progettualità condivisa ci consentirà di condurre delle azioni in grado di generare indotto per il territorio e di farlo attraverso la spettacolarizzazione che è punto di forza del Teatro del Fuoco e fiore all’occhiello nell’offerta siciliana del comparto”.

Il primo appuntamento dell’XI edizione del Teatro del Fuoco, international Firedancing Festival è lospettacolo “Agricantus & Focu” martedì 31 luglio alle 21,15. Il fascino della danza del Teatro del Fuoco si fonde all’armonia della musica del gruppo Agricantus nella scenografia suggestiva del complesso monumentale di Santa Maria dello Spasimo di Palermo, Città Capitale Italiana della Cultura 2018.

Un racconto per suoni e immagini si evolve dal passato ai ritmi serrati della modernità legandosi alle linee sinuose e seducenti del fuoco. Sotto il cielo stellato dell’estate palermitana, i brani dell’ultimo lavoro “Akoustikòs” degli Agricantus, con Mario Rivera, Anita Vitale, Mario Crispi e Carmelo Graceffa, avvolgono il pubblico in un’atmosfera incantata alla luce crepitante del fuoco.

“Dei quattro elementi primordiali, il fuoco ha sempre rappresentato per noi sia la ‘passione’ verso un linguaggio altamente simbolico quale è la musica – dichiara Mario Crispi degli Agricantus – sia ‘l’anima’, elemento che ci ha sempre proiettato verso una dimensione umana superiore. Quando si è prospettata l’opportunità di un incontro artistico con il Teatro del Fuoco, è nata immediatamente in noi la curiosità di ricercare il filo rosso che unisse le nostre sonorità, melodie ed atmosfere con la fisicità degli artisti”.

Uno spettacolo fuori dall’immaginario comune è “Future” che rivolge il suo sguardo ai bambini e all’impegno sociale. “Future” come Futuro delle nuove generazioni con il loro desiderio di vivere, crescere e andare avanti. Lo show “Future” va in scena mercoledì 1 agosto e in replica il 2 agosto alle 21,30. Trascina gli spettatori verso pianeti lontani l’esibizione del Teatro del Fuoco nello spazio di Villa Filippina, attraverso le movenze sinuose delle fiamme, le vorticose acrobazie e l’esplosione di colori della luce. Il Teatro del Fuoco, sensibile alle tematiche sociali, devolve parte del ricavato in beneficenzaper offrire momenti di benessere ai bambini in trattamento presso il reparto di Oncoematologia Pediatrica, A.R.N.A.S. Civico, Di Cristina e Benfratelli, Palermo.

“Grati del coinvolgimento del centro di Oncoematologia Pediatrica – dichiara il dott. Ottavio Ziino, dirigente medico di Oncoematologia Pediatrica, A.R.N.A.S. Civico, Di Cristina e Benfratelli,Palermo in rappresentanza del dott. Paolo D’Angelo, primario del reparto -, per rendere possibile la partecipazione dei nostri bambini alle attività teatrali come momento di crescita e formazione”.

“Future” il 5 agosto alle 21,30 va in scena al Baglio Di Stefano di Gibellina. A 50 anni dal terremoto del Belice, con una scenografia fatta di sogni e materia, gli artisti del Teatro del Fuoco creano uno spettacolo che sia catarsi per il domani. Un’occasione unica per i turisti per assistere allo show del Teatro del Fuoco, tra i 12 festival internazionali più cool al mondo per cui vale la pena fare un viaggio secondo la rivista statunitense Forbes.

Altra iniziativa del 2018 è la creazione del Teatro del Fuoco Tour. Nasce così una nuova sezione dedicata alla scoperta della città di Palermo, occasioni imperdibili per immergersi ne “I Misteri del Fuoco” lungo le vie di Palermo, Capitale della Cultura 2018. Luoghi, monumenti, strade e personaggi tra le pieghe della storia in cui le fiamme diventano potere creativo, magico, sacro, profano, erotico e produttivo. La seduzione dei miti e dei riti del fuoco osservati da una nuova e straordinaria prospettiva che immerge il visitatore nel cuore della città ripercorrendo anche i temi della psicoanalisi e dell’antropologia. I Tour “Misteri del Fuoco” iniziano a piazza Vigliena venerdì 27 luglio e 3 agosto alle 18.00, mentre sabato 4 agosto alle ore 21.00.

Il fuoco, elemento di forza salvifica, è capace di trasformare il cibo coinvolgendo tutti i sensi in un momento di pura estasi. Negli anni la sezione Teatro del Fuoco & Food dedicata al cibo, come strumento di narrazione della storia e della tradizione del popolo italiano attraverso la spettacolarizzazione del prodotto locale, ha raccolto attorno a sé chef del territorio siciliano di fama internazionale, maestri nel saper creare gustosissime e ricercate ricette a partire dall’arte culinaria mediterrannea. Dal 21 luglio al 21 settembre 2018 l’offerta gastronomica del Teatro del Fuoco & Food si arricchisce della ricetta di Ciccio in Pentola (via Spasimo, 44, Palermo). Si potranno così gustare i deliziosi busiati con pomodorini, cozze, gamberetti e capperi su pangrattato tostato agli aromi e peperoncino.

Ciccio in Pentola si aggiunge a Gigi Mangia e le sue Linguine Teatro del Fuoco al ristorante Il Filippinocon il Risotto Vulcanico, da Peppe Giuffrè dell’Officina Gastronomica Resort e le sue Busiati all’Aglio a Domenico Privitera, titolare del ristorante Pane Olio e Sale di Mascalucia con il Risotto Teatro del Fuoco, il Teatro del Fuoco & Food si qualifica come la possibilità di assaporare originali piatti della cucina locale.

Il Teatro del Fuoco è anche immagine, “Focus”. Da sabato 7 luglio al 7 settembre le Librerie del Cassaro Alto, la sede dell’Associazione Elementi (via Tommaso Natale 78e, Palermo – di fronte Villa Boscogrande) e i locali del “Berlingeri Resort” di Campobello di Mazara (Trapani), espongono gli scatti della mostra fotografica “Interpretazioni del Fuoco”. La rassegna, che ruota attorno al concetto di fuoco come immaginazione e come fantasia, rappresenta un modo per ammirare le acrobazie degli artisti del Teatro del Fuoco per le vie del capoluogo siciliano.

“Per il secondo anno consecutivo le Librerie del Cassaro Alto proseguono la collaborazione con il Teatro del Fuoco che espone mostra fotografica dedicata allo spettacolo del 2018 nelle cinque librerie appartenenti all’Associazione Cassaro Alto. I titolari delle librerie – dichiara Maurizio Zacco, presidente dell’Associazione Cassaro Alto – ringraziano l’organizzatrice dell’evento Amelia Bucalo Triglia per la possibilità di promuovere la propria azienda collaborando con questo importante e consolidato festival giunto alla sua XI edizione”.

Il Teatro del Fuoco nato a Stromboli nel 2008 dalla creatività della giornalista ed esperta di comunicazione Amelia Bucalo Triglia, dove la terra ribolle nelle sue viscere vulcaniche, è un brand Made in Italy che ha l’obiettivo di creare un circuito turistico-culturale connesso ai siti Patrimonio Unescoattraverso i significati positivi trasmessi dal fuoco.  La spettacolarità e il forte impatto emotivo lo rendono uno strumento particolarmente adatto per promuovere il turismo e la cultura italiana nel mondo attraverso l’uso di coreografie, acrobazie ed evoluzioni eseguite dai migliori performer al mondo.

Numerosi infatti i riconoscimenti ottenuti dal Teatro del Fuoco. E’ stato premiato per ben due volte dal Presidente della Repubblica Italiana (nel 2009 e nel 2017) in quanto espressione di marketing turistico culturale innovativo. Alla sua ideatrice, Amelia Bucalo Triglia, è stata recentemente conferita l’onorificenza di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

L’XI edizione vede tra i suoi nuovi partner il Sicilian Convention Bureau con il quale collabora in un’ottica di promozione della cultura e delle bellezze del territorio siciliano nel panorama internazionale, la Gesap e il quotidiano on line Sì24.it.

Il Festival inserito nel calendario Grandi eventi della Regione Sicilia ed in Palermo Città della Cultura, ha il patrocinio del Comune di Palermo.

I biglietti degli spettacoli possono essere acquistati tramite www.circuitoboxofficesicilia.it ewww.fodazioneorestiadi.it e rispettive rivendite autorizzate. I giorni degli show presso le biglietterie con i posti ancora disponibili. I biglietti per i tour con prenotazione tramite sito www.teatrodelfuoco.com e ritirati presso la sede di Elementi in via t. Natale 78e oppure il 1 agosto a villa Filippina dalle ore 13 alle ore 19.

Per gli show e i tour Teatro del Fuoco a Palermo sono disponibili bus gratuiti offerti dall’Amat, con partenza da piazza Europa due ore prima dell’appuntamento.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.