Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Alle ore 17, di oggi 17 luglio 2018, presso la chiesa “Sant’Andrea Apostolo” di Arquà Polesine (Ro), si sono celebrati, in forma pubblica, i funerali dell’Appuntato Scelto Antonino Modica, deceduto nell’espletamento del servizio il 13  luglio 2018.

Le esequie sono state concelebrate dal parroco di Arquà Polesine, Don Vincenzo Cerutti, dal Vescovo della Diocesi di Adria e Rovigo, Mons. Pierantonio Pavanello, dal cappellano militare delle Legione Carabinieri Veneto, Don Corrado Tombolan e dall’ordinario militare per l’Italia, Mons. Santo Marcianò.

Presenti il Comandante Interregionale dei Carabinieri “Vittorio Veneto”, Gen. C.A. Aldo Visone, il Comandante della Legione “Veneto”, Gen. Brig. Giuseppe La Gara, il Comandante Provinciale, Ten. Col. Antonio Rizzi, tutte le Autorità della provincia e le rappresentanze delle Istituzioni locali.

Pubblicità

Innumerevoli i colleghi presenti, di tutti i gradi, assieme una folla di cittadini, per salutare Antonino.

Espressioni di cordoglio sono arrivate dalle massime cariche dello Stato: Presidente della Repubblica – Presidente del Senato – Ministro dell’Interno – Ministro della Difesa – Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Giovanni Nistri, il giorno seguente la tragedia ha fatto una personale visita ai familiari di Antonino e ai Carabinieri della Stazione di Arquà Polesine, in particolare al collega che in quel tragico momento si trovata in servizio con l’Appuntato Modica.

E’ morto mentre prestava servizio. 55 anni, Appuntato Scelto presso la Stazione Carabinieri di Arquà Polesine, ma originario di Palermo.

Arrivato in Polesine nel gennaio 1989, sposato nel 1994 con Elisa, dalla quale ha avuto i due figli, Luca di 22anni ed Elena di 17.

In Sicilia lascia i genitori, un fratello e una sorella. un’altra sorella abita a Forlì.

Tutto è successo quel tragico 13 luglio 2018, alle ore 18.30 lungo la strada regionale “Transpolesana”, che collega Rovigo a Verona.

Una autocisterna, ferma in panne a bordo strada. da qui l’arrivo della pattuglia dell’Arma, con l’Appuntato Antonino modica, per prestare la prima assistenza, quando è sopraggiunto un altro mezzo pesante che l’ha travolto assieme all’autista del mezzo in panne .

Antonino è morto. L’autista della cisterna è ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Padova.

Sotto “shock” il carabiniere che prestava in quel momento servizio con Antonino.

Pubblicità

Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.