Wondertime bissa a Catania: dal 7 settembre al 7 ottobre 2018 torna la mostra internazionale di arte diffusa

0
269
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 2
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Fervono i preparativi per l’edizione 2018 di WonderTime, la rassegna internazionale di arte diffusa che, per il secondo anno, tornerà sotto i riflettori a Catania: un mese intero di arte, cultura e spettacoli.

Dopo il successo ottenuto dalla prima, edizione sperimentale, del 2017, il progetto, ideato dall’imprenditrice e artista catanese Rossella Pezzino de Geronimo, in collaborazione con la gallerista Daniela Arionte e con l’editore di Sudpress, Pierluigi Di Rosa, diventa un appuntamento annuale e si consolida con l’innesto di un nuovo e prestigioso comitato promotore.

“Semineremo bellezza”, questo l’obiettivo della fondatrice Rossella Pezzino De Geronimo che, grazie alla disponibilità del Comune di Catania e delle maggiori istituzioni culturali pubbliche della città, tra cui la Sovrintendenza ai beni culturali, il Polo Museale e la Regione siciliana, ha scelto di rendere alcuni luoghi dimenticati della città centro di irradiazione di cultura, puntando soprattutto sui giovani. L’inusuale percorso artistico studiato dal comitato promotore si snoda all’interno del quadrilatero che, dalle Terme Achilliane di piazza Duomo, attraverso via Vittorio Emanuele, via Transito, via Santa Barbara, Piazza Maravigna, andrà alla scoperta di terme private, insediamenti romani ed anche una Tricora ai più sconosciuta facente parte di un vasto complesso paleocristiano e, speriamo ancora per poco tempo sommersa, una interessante cripta giunge a piazza Palestro, per arrivare alla Manifattura Tabacchi.

“Il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore alla cultura Barbara Mirabella hanno accolto con entusiarmo WonderTime – afferma Pezzino de Geronimo – perché non è un progetto elitario, ma aperto a tutti, che scopre i quartieri della città e che si prefigge attraverso la bellezza di stupire, conquistare, aggregare e dilatare l’anima. Il mio vero intento – continua l’ideatrice – è, tuttavia, quello di stimolare nei catanesi il senso di appartenenza al territorio, di farci sentire a casa anche quando passeggiamo per le strade- aggiunge – L’amore, la solidarietà e l’inclusione fanno miracoli. Amo le sfide – rincara con passione –  e vorrei tanto contribuire a sviluppare nel cuore di noi catanesi il rispetto del territorio e dell’ambiente dove viviamo e lavoriamo”.

Quest’anno il tema scelto per ispirare gli artisti ospiti e filo conduttore della rassegna sarà: “I Quattro Elementi: Aria, Acqua, Terra Fuoco”, perché Catania è tra le poche città a possedere all’interno del proprio territorio tutti e quattro gli elementi: da qui la scelta che ne esalta l’unicità.

Tra le novità di questa seconda edizione, uno spettacolare concerto musicale, eseguito da circa 80 professori d’orchestra del Teatro Massimo Bellini e che si terrà in piazza Palestro con la direzione artistica del maestro Giovanni Cultrera e l’istituzione di un premio alla migliore opera narrativa dell’anno, scelta da un’autorevole giuria, che proporrà anche performance di letture pubbliche con gli autori più interessanti del momento.

Inoltre, lo storico istituto d’incremento ippico, ospiterà giovani artisti e sceneggiatori ai quali verrà destinato un premio per l’opera più creativa.

La Manifattura tabacchi e l’ex convento Santa Chiara ospiteranno invece gli artisti più famosi e nella cripta di piazza Maravigna, Rossella Pezzino De Geronimo, esporrà il proprio primo ed inedito ologramma a grandezza d’uomo, centrato sul tema dei 4 elementi. Altra novità alle Terme Achilliane, andrà in scena “Micio Tempio” di Guglielmo Ferro, a San Giovanni li cuti sarà messo in scena sull’acqua uno spettacolo teatrale sui quattro elementi ad opera di Francesca Ferro.

Dulcis in fundo la grande sorpresa: l’istituto d’incremento ippico, esporrà un’importante scultura in bronzo raffigurante Traiano a cavallo, realizzata dal maestro Salvadòr Dalì, alta due metri, per gentile concessione di una importante collezione privata.

“Quest’anno la famiglia di WonderTime diventa più numerosa e più creativa – ha dichiarato entusiasta Rossella Pezzino de Geronimo – in tanti ci impegneremo in questa faticosa, ma affascinante iniziativa per la città. Condivido con il comitato promotore l’ambizione di voler dare tutti insieme un piccolo contributo alla rinascita di Catania provando a superare le diversità che separano le persone per unirle in un abbraccio di solidarietà e condivisione”.