Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    17
    Shares

L’accordo diventa intesa politica per la Sicilia. Presentato il codice etico per iscritti e i candidati della Lega. Parte il tesseramento

Igor Gelarda, sarà capogruppo della Lega in consiglio comunale a Palermo e lavorerà in stretto rapporto con Fabio Cantarella assessore della Lega al comune di Catania.

Gelarda, come Cantarella, sarà responsabile Lega degli Enti Locali e dovrà creare a Palermo un gruppo consiliare Lega, gestendo anche l’eventuale adesione di altri consiglieri e amministratori comunali.

“Per la sua storia politica e la sua professione (Gelarda è poliziotto), il percorso della Lega a Palermo, come in tutto il Paese, sarà massimamente improntato alla legalità. Le richieste di adesione sono tante, l’interesse alla Lega in Sicilia cresce a vista d’occhio -dichiara Stefano Candiani – a vari livelli istituzionali e da molti territori. Chi come Igor Gelarda, di cui apprezzo il rigore e la determinazione, sceglie di impegnarsi per la crescita della Lega in Sicilia, deve avere ben chiaro che non ci interessa arruolare sostenitori indistintamente o tesserare vecchi arnesi della politica dediti all’opportunismo: occorre fare da filtro, sulle scelte e sul percorso delle persone che vogliono iscriversi alla Lega.

Non vogliamo dare l’idea ai Siciliani, ma affermare con la certezza dei fatti, che stiamo costruendo una vera proposta politica alternativa anche in Sicilia, come già fatto nel resto di’Italia. Siamo qui per costruire assieme ai Siciliani e per i Siciliani un’Italia in grado di accogliere anche le loro istanze. Vogliamo che siano i Siciliani di nuova generazione, a dare forma al progetto politico ed organizzativo della Lega in Sicilia. Chi si occuperà del tesseramento dovrà garantire la qualità delle persone coinvolte nella struttura della Lega.

Daremo l’occasione di impegnarsi seriamente per la Sicilia a di tutti coloro che con disciplina, buona volontà e impegno si metteranno a disposizione iscrivendosi alla Lega.  – conclude Candiani -.”

“Nell’accogliere con entusiasmo la responsabilità conferitami, mi impegno a svolgere l’incarico di  responsabile degli Enti Locali per la Lega con onore e rispetto delle istituzioni e della mia terra –dichiara Gelarda-. A breve appronteremo un adeguato piano di azione per gli interventi concreti di cui la Sicilia ha realmente bisogno. Ho deciso, in accordo con il senatore Candiani, di avere come miei riferimenti organizzativi su Palermo coloro che si sono spesi per la Lega in questi anni: sono certo che assieme faremo un buon lavoro.”

Con l’apertura del tesseramento 2018 inizia ufficialmente la strutturazione politica e organizzativa della Lega anche in Sicilia. Una volta raccolte le adesioni al movimento, con l’autunno si attribuiranno anche le responsabilità politiche e organizzative sul territorio, costituendo gruppi e sezioni comunali, con un percorso di valutazione e valorizzazione a partire da tutte le persone che finora hanno promosso l’azione politica di Noi Con Salvini e che si iscriveranno alla Lega.

Il denominatore comune sarà sempre il lavoro di squadra nelle sezioni e tra il territorio e le istituzioni.

Le adesioni dovranno conformarsi al codice etico della Lega Salvini Premier – Regione Siciliana, che sarà ulteriore garanzia di integrità e correttezza nella selezione di chi vuole aderire alla Lega.

“Ricordo quando nel 2015 Matteo Salvini tenne qui a Palermo la prima conferenza stampa del nuovo corso della Lega che,  in discontinuità col passato si apriva anche al Sud e alla Sicilia” -commenta Fabio Cantarella assessore del comune di Catania-.  “Ero al suo fianco e non avevo mai visto tanti giornalisti tutti assieme accorsi per intervistare un leader di partito. Il percorso, iniziato attraverso la proposta politica di Noi con Salvini, ora si sviluppa e completa col radicamento della Lega. Oggi siamo qui a presentare proprio questo nuovo progetto politico della Lega, un progetto semplice, chiaro e diretto, di apertura verso chi vuol fare una politica sana, fatta di idee che si concretizzano, fatta di coerenza e rispetto degli elettori e del patrimonio pubblico”.

“Desideriamo ringraziare, -concludono in coro Canterella e Gelarda-,  Stefano Candiani per la marcia in più che ci ha dato da quando ricopre la carica di commissario, mettendo a disposizione la sua esperienza e la sua passione per il bene comune.”

Nel corso della conferenza stampa il senatore Candiani, Gelarda e Cantarella hanno presentato l’apertura della pagine ufficiali della Lega in Sicilia e il “codice etico della Lega-Salvini premier – Regione Siciliana”, che sarà lo strumento guida principale del reclutamento e del progetto organizzativo della Lega nell’Isola.

Per la Lega in Sicilia al centro dell’azione politica ci sono lo sviluppo del territorio e collegato ad esso il lavoro. La sicurezza, l’identità siciliana e il rispetto delle leggi. Tutto improntato ai principi di assoluta legalità.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.