Cefalù. “Antinna a mare” tra stupore e tradizione

0
551
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 13
  •  
  •  
  •  
    13
    Shares

Si rinnova la tradizione de l’antinna a mare, inserita nell’ambito dei festeggiamenti in onore del S.S. Salvatore, patrono di Cefalu’. Si tratta di una sorta di albero della cuccagna: una trave di legno lunga circa 16 metri in orizzontale viene posta sul Molo di piazza Marina e alla sua estremita’ c’è una bandiera raffigurante il volto del Salvatore. Scopo della gara è riuscire a camminare sul palo, che verrà cosparso di sapone e grasso, e raggiungere la bandiera all’estremità. I partecipanti, solitamente una ventina, tutti maggiorenni e rigorosamente provenienti dalle famiglie storiche di pescatori cefaludesi, sono costretti ad innumerevoli tentativi (con conseguenti tuffi in acqua) prima di riuscire a prendere la bandierina. Quest’anno a trionfare in questa caratteristica gara è stato Roberto Brocato.