Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 15
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares

Istituito il Parco archeologico di Segesta, un ente che avrà autonomia scientifica, di ricerca, gestionale, amministrativa e finanziaria, così da potere utilizzare le entrate derivanti dalla vendita dei biglietti, per avviare iniziative volte alla valorizzazione, manutenzione del territorio, attività di promozione, scavi archeologici, attività scientifiche. In Sicilia, la legge 20 del 2000 ha istituito il sistema dei parchi, ma in 18 anni i criteri di totale autonomia finanziaria, scientifica e gestionale sono stati applicati soltanto alla Valle dei Templi di Agrigento con importanti risvolti in termini di visitatori, che hanno consentito al complesso monumentale di ricevere quest’anno il Premio del paesaggio del Consiglio d’Europa. “Il Parco archeologico di Segesta, con il suo teatro e il suo tempio è uno dei simboli della Sicilia nel mondo. – ha sottolineato il Presidente della Regione, Nello Musumerci – Il patrimonio della nostra Isola merita di essere valorizzato e restituito ai siciliani. La piena attuazione della legge consentirà di rimetterci al passo con le più moderne forme di valorizzazione e gestione dei beni culturali”. “Vincere questa sfida insieme al presidente Musumeci – dichiara l’Assessore dei Beni culturali, Sebastiano Tusa – è lo stimolo per continuare il processo di cambiamento avviato. La Sicilia deve avere tutti i Parchi previsti e in breve tempo. E’ un impegno che sento di dovere onorare nella convinzione che la rinascita dei Beni culturali siciliani non può che passare per un sistema di gestione moderno e snello. Questo quello che la Sicilia e i siciliani meritano, dopo anni di gestione non all’altezza del valore storico culturale di siti straordinari per bellezze archeologiche e paesaggistiche”. Il prossimo Parco sarà quello di Pantelleria per il quale si sta lavorando a tappe forzate. Dall’approvazione della legge regionale del 2000, che ha previsto i Parchi archeologici nell’Isola ne sono stati istituiti solo tre: Agrigento, Naxos-Taormina e Selinunte-Cave di Cusa