Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares

Sala d’Ercole approva la riscrittura, presentata oggi dal Governo nell’ultima seduta prima della pausa estiva, di alcune norme della Finanziaria, impugnate dal Consiglio dei Ministri. Per queste norme, l’obiettivo e’ evitare di resistere in giudizio davanti alla Corte Costituzionale.

Vengono, cosi’, abrogati: l’articolo che avrebbe bloccato, per un tempo determinato, il rilascio di nuove autorizzazioni di nuovi impianti eolici e fotovoltaici; la norma relativa al prepensionamento del personale regionale; quella relativa all’antincendio e alle strutture accreditate della Regione. Il ddl approvato modifica, inoltre, la norma della Manovra che permette di assegnare ai privati beni immobili del demanio, abolendo la parte relativa al limite temporale dei 50 anni.

Viene, poi, tutelato il personale delle ex partecipate: “Le societa’ a controllo pubblico non possono procedere a nuove assunzioni a tempo indeterminato se no attingendo dagli elenchi del personale fuoriuscito dalle altre societa’ per la totalita’ delle assunzioni”. Passa anche la norma transitoria in materia di gestione commissariale degli enti di area vasta: le funzioni dei liberi consorzi comunali e dei Consigli delle citta’ metropolitane continuano a essere svolte da commissari straordinari fino al 31 dicembre 2018.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.