Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 8
  •  
  •  
  •  
    8
    Shares

Il sindaco di Messina, Cateno De Luca, non sembra aver apprezzato molto la decisione di mandare nella sua citta’ una consistente parte dei migranti sbarcati l’altro ieri da nave Diciotti, senza neppure informarlo. La cosa che parrebbe aver meno apprezzato il sindaco peloritano e’ che la localita’ prescelta per ospitare i migranti e’ a due passi dalle baracche in cui da 100 anni, vivono le famiglie terremotata nel 1908. “Forse abbiamo scoperto il perche’ non sono stato informato della presenza di nuovi migranti nell’hotspot di Bisconte Messina: LA STRUTTURA E’ ABUSIVA !” scriveva qualche ora addietro il primo cittadino avvertendo che “Se non avro’ chiarimenti al piu’ presto dagli organi preposti saro’ costretto ad emettere ordinanza di demolizione previo sgombero?”. Poco dopo il battagliero De Luca, sulla pagina facebook “De Luca sindaco di Messina”, ha annunciato: “Detto fatto! Al via l’indagine sulla regolarita’ dell’hotspot di Bisconte Messina. Tra cinque giorni sapremo se si tratta di una struttura regolare o abusiva !”. Allegata al post la nota con la quale, d’intesa con il sindaco, l’assessore alle infrastrutture Mondello, chiede ai dirigenti comunali di spiegare lo status delle “strutture temporanee assistenza migranti”.