Agrigento. Arresto dopo 25 anni dall’omicidio dell’imprenditore Passafiume

0
156
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 5
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

A distanza di 25 anni dall’omicidio, i Carabinieri di Agrigento ed i Magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo hanno individuato l’esecutore materiale dell’uccisione di Diego Passafiume. L’uomo era stato ucciso proprio nel giorno del suo anniversario di matrimonio, il 22 Agosto 1993, a Cianciana, centro dell’agrigentino. La vittima, imprenditore 41enne nel settore del movimento terra, mentre era alla guida della propria auto, era stato raggiunto da alcune fucilate, sparategli da un killer che si era subito dileguato con altri complici, a bordo di un’autovettura. Durante le immediate ricerche, i Carabinieri ritrovarono, in fiamme, l’auto utilizzata dagli assassini. L’autopsia confermo’ che l’imprenditore era stato colpito da tre fucilate, di cui una in pieno volto. Le indagini, sin da subito, si mostrarono alquanto difficili. Venne privilegiata la pista che portava ai sub appalti, settore in cui risultava ben inserito Passafiume. Dalle indiscrezioni allora raccolte, era emerso che l’imprenditore non aveva voluto piegarsi alle regole imposte dalle cosche mafiose in ordine alla spartizione dei sub appalti nel settore del movimento terra e del trasporto di inerti. Dopo una prima archiviazione delle indagini, a carico di ignoti, l’inchiesta era stata riaperta grazie anche ad alcune dichiarazioni rese da collaboratori di giustizia.