Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Finisce male la fuga di un ladro d’auto nel rione Villaggio Santa Rosalia di Palermo. Un diciannovenne del quartiere Falsomiele, questa notte, dopo aver forzato la serratura di un Mitsubishi Pajero, ed essersi messo alla guida del mezzo, è stato intercettato da una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei carabinieri di Palermo. I militari, infatti, hanno notato che l’auto, verso le 4, procedeva in direzione di viale Regione siciliana, con marcia spedita e a fari spenti. Hanno cosi’ affiancato la vettura, intimando l’alt. Per tutta risposta, il giovane ha aumentato la velocità innescando un rocambolesco inseguimento per circa due chilometri fino a quando, il giovane braccato ha deciso di lanciarsi dal mezzo in marcia per tentare un’ulteriore estrema fuga a piedi.

La jeep, priva di conducente, continuando la corsa, ha scavalcato una banchina in cemento, oltrepassando anche il guard rail, invadendo trasversalmente la corsia centrale – direzione Trapani – di viale Regione siciliana, sfiorando un’auto in transito. I militari hanno inseguito il fuggitivo a piedi, bloccandolo dopo circa 200 metri.

L’uomo, con precedenti per reati contro il patrimonio, aveva poco prima rubato l’auto utilizzata per la fuga risultata di proprietà di un operaio palermitano. Una condotta spregiudicata: qualora fossero transitate più auto sulla carreggiata invasa dalla jeep lanciata a folle velocità dal ladro, le conseguenze potevano essere gravi. Il giovane dovrà quindi rispondere dell’accusa, di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.