Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

“Ieri in commissione Territorio e Ambiente l’assessore Alberto Pierobon ha annunciato il ritiro del bando con il quale la Regione cercava 25 esperti per la stesura del nuovo Piano rifiuti. Evidentemente avevamo ragione a sollevare dubbi sull’opportunità di creare un ennesimo bacino di precariato”. Lo dice Anthony Barbagallo, componente Pd della IV commissione dell’Assemblea regionale siciliana.

“Avevamo detto – prosegue il deputato del Pd – che a nostro parere all’interno della macchina regionale, nel dipartimento Acque e rifiuti e nei Consorzi di bonifica, avevamo già il personale qualificato richiesto. Ora sarebbe il caso di chiedere scusa agli 831 aspiranti che hanno partecipato alla selezione, per le false speranze che il governo regionale ha regalato loro”.

“A luglio durante conferenza stampa alla quale hanno partecipato tutti i deputati del gruppo Pd – aggiunge il capogruppo dem, Giuseppe Lupo – abbiamo illustrato le nostre profonde perplessità su quel provvedimento. La risposta del governo fu la pubblicazione del bando, ma oggi, evidentemente, si sono resi conto e hanno fatto marcia indietro. Chiederemo al governo di riferire al più presto in Aula” conclude.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.