Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

I militari dell’Arma avendo il sospetto che l’uomo nascondesse in mezzo al proprio agrumeto in via Falsomiele, una coltivazione di marijuana, hanno predisposto un apposito servizio con l’ausilio di unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Palermo – Villagrazia.

Durante l’attività di ricerca, sono state rinvenute 33 piante dell’altezza di circa 2 metri, con infiorescenze che avrebbero assicurato un ricchissimo raccolto alla fioritura, perfettamente nascoste tra i limoni e gli aranci nel terreno retrostante l’abitazione.

Inoltre, un pitbull era a guardia di un’area adibita ad essiccatoio, con ulteriori 30 piante dell’altezza di circa 150 cm. Come se non bastasse, l’uomo, cercando di camuffare ulteriormente il forte odore di marjuana, aveva sparso una grossa quantità di polvere di caffè all’ingresso della proprietà, non riuscendo, però, ad ingannare il fiuto infallibile dei cani Mike e Ron che riuscivano a trovare anche una bilancia di precisione.

Inevitabile che l’esperienza da coltivatore di D.G.R. pregiudicato palermitano si concludesse con l’arresto in flagranza di reato convalidato dal G.I.P. del Tribunale di Palermo che disponeva per il reo la misura cautelare degli arresti domiciliari.

 

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.