Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

                    

La polizia, nell’ambito delle consuete attività di prevenzione dei reati e di contrasto ai fenomeni di illegalità ed abusivismo nel commercio,  ha effettuato un imponente servizio di controllo nel quartiere “ZEN 2.

A procedere gli agenti del Commissariato di P.S. San Lorenzo e del Reparto Prevenzione Crimine, i quali, oltre ad un pattugliamento assiduo del quartiere finalizzato al controllo di soggetti che potessero per circostanze di tempo e di luogo destare sospetti, hanno effettuato numerose perquisizioni domiciliari.

In un locale occupato abusivamente da N.G., palermitano di anni 65, gli agenti hanno trovato numerosi componenti di moto di dubbia provenienza, un motore fuoribordo per imbarcazione ed una pistola giocattolo priva del previsto tappo rosso. I locali erano inoltre alimentati attraverso un allaccio abusivo alla rete elettrica. L’uomo è stato, pertanto, denunciato per ricettazione, invasione di edifici e per furto di energia elettrica.

Altre due persone, D.A.I, di anni 72 e D.A.R.di anni 31, sono state, altresì, denunciate per furto di energia elettrica ed invasione di edifici, poiché occupavano abusivamente alcuni magazzini, dove avevano anche creato allacci illegali alla rete elettrica pubblica.

In via Fausto Coppi, R.A., palermitano di anni 43, è stato sorpreso con addosso 10 stecchette di hashish e 6 bustine di marijuana.

In via Rocky Marciano, all’interno di un altro magazzino disabitato sono state rinvenute 27 cartucce, un percussore per pistola, 152 confezioni di maijuana ed 1 Kg. di hashish suddiviso in panetti, oltre a materiale per il suo confezionamento.

Sempre nella stessa via Rocky Marciano gli agenti hanno individuato e sottoposto a sequestro un locale adibito a centro scommesse clandestino. Nel medesimo contesto sono stati sequestrati 2 televisori e 8 computer utilizzati per la raccolta delle scommesse nonchè la somma di euro 520,00 provento dell’illecita attività. I due gestori palermitani, G.F. di anni 28 e C.M. di anni 19, sono stati quindi denunciati per i reati di esercizio abusivo di giochi e scommesse, furto di energia elettrica e ricettazione.

Al termine delle attività sette locali per spazi tecnici, risultati occupati abusivamente, sono stati riaffidati all’IACP.

Numerose anche le violazioni al Codice della Strada rilevate, con sanzioni complessive di circa 1000 euro.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.