Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

 

 

A seguito dell’ esito dei controlli effettuati sull’autostrada A/29 che nei giorni scorsi hanno portato al sequestro di una tonnellata di prodotti ittici di varie specie e a sanzioni amministrative per un totale di 6.500,00 euro per violazioni al C.d.S., prosegue l’attività di controllo nei confronti dei rivenditori committenti della filiera di vendita di prodotti ittici.

L’attività svolta dagli agenti della polizia stradale e da personale della guardia costiera ha consentito di riscontrare responsabilità non solo sulle modalità di trasporto dei prodotti ma anche sulla mancata tracciabilità degli stessi identificando più di venti trasgressori.

In occasione di tali controlli, avvenuti all’interno del mercatino rionale di Viale Campania, sono state riscontrate irregolarità sia al C.d.S., i veicoli utilizzati per il trasporto dei prodotti ittici erano privi della prescritta visita di revisione presentando, tra l’altro, modifiche alle caratteristiche costruttive senza il regolare aggiornamento della carta di circolazione, sia al D.Lgs. n. 04/2012 (modificato L. 154/2016) inerente la tracciabilità dei prodotti, diversa merce esposta alla vendita di fatto era priva di regolare documentazione di accompagnamento dal quale si potesse evincere la provenienza.

In un caso, a carico di un ambulante, è’ stata elevata una sanzione amministrativa per commercializzazione di tonno alalunga in tempi vietati. Complessivamente sono state elevate sanzioni per 16.000,00 euro e sequestrati circa 200 kg di pesce.

Alle operazioni hanno contribuito i Medici Veterinari dell’ASP di Palermo che, giunti sul posto, hanno eseguito alcune prescrizioni in materia igienico sanitaria ed hanno giudicato il prodotto ittico sequestrato idoneo al consumo alimentare, tanto da devolverlo in beneficenza ad un istituto caritatevole nel palermitano; solo una partita di gambero argentino decongelato non ha superato il controllo ed è stato distrutto.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.