Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

 

 

I poliziotti hanno sventato un cospicuo furto di cavi di rame ai danni di locali dismessi utilizzati in passato da una ditta della grossa distribuzione di mobili e tratto in arresto due pregiudicati palermitani, del quartiere “Borgo Nuovo”, rispettivamente di 36 e 32 anni.

I due, dopo aver creato un varco con delle cesoie al cancello d’ingresso del magazzino della ditta, in via Ugo La Malfa, erano riusciti a sottrarre 325 metri di rame e si erano allontanati a bordo di un’ autovettura.

La scena furtiva è stata scorta da un testimone che ha lanciato l’allarme al “113”.

La nota è stata raccolta da una pattuglia del Commissariato di P.S. “S.Lorenzo” che ha impiegato pochi secondi per rintracciare la vettura in viale Regione Siciliana, all’altezza di via Trabucco.

Il controllo e la perquisizione del mezzo hanno riscontrato quanto era stato segnalato ed i due pregiudicati sono stati tratti in arresto.

Il prezzo al mercato “nero” del prezioso metallo, per questo spesso definito “oro rosso”, si sarebbe aggirato sui 3500,00/4000,00 euro.

Il provvedimento di arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria ed il rame restituito ai legittimi proprietari.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.