Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    17
    Shares

In contrada Dogali Cavallaro in territorio di Casteldaccia le acque del fiume Milicia, miste a fango, hanno investito una abitazione attestata su un piano, al cui interno vi erano due nuclei familiari per un totale di 12 persone. Nella circostanza decedevano 9 persone, di cui due bambini di uno e tre anni, un ragazzo di 15 anni e 6 adulti. Un adulto riusciva a salvarsi, arrampicandosi su un albero posto nelle immediate vicinanze della abitazione colpita, mentre altre due persone ( un adulto e una bambina ) al momento della esondazione non erano presenti in casa in quanto si erano allontanati per effettuare una commissione.

Le salme sono state recuperate da una squadra di sommozzatori dei Vigili del Fuoco giunta tempestivamente sul posto.  Presenti anche uomini della Polizia di Stato che procede e dell’Arma dei Carabinieri.

Alle ore 22 circa sulla strada provinciale 84 al confine tra il territorio di Vicari e il territorio di Campofelice di Fitalia, un veicolo jeep veniva travolto da un’ondata del fiume San Leonardo, con a bordo Scavone Alessandro, nato il 6.9.1974, e D’Amato Salvatore, nato il 30.7.1998. Dopo qualche ora di ricerche effettuate dai Vigili del Fuoco di Palermo, presenti sul posto i militari delle locali Stazioni dei Carabinieri, di essi è stato tratto in salvo D’Amato Salvatore, mentre è deceduto Scavone Alessandro, ritrovato incastrato tra il guard rail  trascinato fuori dal veicolo dalla furia dell’acqua.

A seguito del ritrovamento, è stato revocato l’intervento dell’elicottero SAR dell’aeronautica militare richiesto.

Si soggiunge, altresì, che risulta in atto disperso il medico, Liotta Giuseppe, nato a Palermo il 7.4.78, che si stava recando all’ospedale di Corleone per il cambio turno, e la cui macchina è stata ritrovata nel tratto stradale Ficuzza Corleone, contrada Raviotta ss 118, bivio SP.96.

. Sono scattate subito le ricerche con l’ausilio della protezione civile di Corleone, del locale Commissariato di P.S., della locale Compagnia C.C., del Corpo forestale della Regione Siciliana. Sul posto si stanno recando altresì i vigili del Fuoco dei Distaccamenti di Corleone e Partinico, nonché del Nucleo S.A.F. Ppresente anche la Polizia stradale di Buonfornello.

Si soggiunge infine che rimane molto critica la viabilità, risultando ancora interrotte in più punti le strade statali 118, 121, 188, e 189. La scrivente ha richiesto l’intervento dell’Esercito che sta effettuando le ricognizioni necessarie per il successivo intervento.  Sulle strade provinciali sta operando la città metropolitana.

​​                        

 

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.