Pubblicità
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

 

 

Il Prefetto Antonella De Miro, stamane, a bordo di un elicottero della Polizia di Stato, previo sorvolo della zona interessata dai gravi danni alluvionali, si è recata presso il Comune di Corleone, dove ha presieduto un briefing di lavoro con l’amministrazione comunale, al fine di fare il punto degli interventi fin qui effettuati e richiesti e conoscere le forti criticità che tuttora permangono.

 

Le Commissarie hanno compiutamente relazionato in ordine alle incombenti necessità sopraggiunte, via via affrontate nell’urgenza grazie anche alla collaborazione di privati cittadini che hanno messo a disposizione trattori ed escavatori per liberare dal fango le strade interrotte e salvare le persone intrappolate nelle macchine o nelle abitazioni.

 

Sono state indirizzati alla Regione – Dipartimento della Protezione civile le richieste degli interventi necessari al ripristino della viabilità in condizioni di sicurezza, di urgenti sopralluoghi tecnici con l’impiego di rocciatori come già assicurato in sede di CCS, e per la pulizia degli argini onde scongiurare eventuali ulteriori esondazioni in caso di pioggia.

 

Sono stati adottati cautelativamente ordinanze contingibili ed urgenti concernenti l’evacuazione di alcune abitazioni private a rischio, la chiusura di talune strade per crollo o pericolo, nonché la chiusura di un istituto comprensivo “G. Vasi”, invaso nella serata del 3 u.s. da acqua, detriti e fango provenienti da un impluvio posto a monte della stessa scuola, per la innaturale deviazione del Torrente Corleone, affluente del Belice sinistro, a causa di una pesante ostruzione dell’alveo del predetto corso d’acqua.

 

Alla riunione era presente anche l’Esercito, il cui intervento è stato già ieri sera richiesto dal Prefetto, allo specifico fine di ottenere un supporto essenziale al problema della necessitata rimozione di una collinetta di fango e detriti, non altrimenti superabile nell’immediato, formatasi nella parte retrostante la citata scuola, e ciò al fine di garantire la ripresa tempestiva delle elezioni in condizioni di sicurezza.

 

Ai Commissari straordinari il Prefetto ha rivolto parole di apprezzamento e di plauso per la costante presenza e l’indiscusso impegno per fronteggiare al meglio, già da venerdì 2 u.s., la situazione emergenziale poi appesantitasi nel corso di giorno 3, e corrispondere in maniera tempestiva ad ogni richiesta di intervento e soccorso, vuoi in sede di COC (Centro Operativo Comunale), vuoi in stretto raccordo con il CCS (Centro Coordinamento Soccorsi in Prefettura). Parole di ringraziamento il Prefetto ha rivolto alla struttura comunale e alle Forze di Polizia che si sono spese con grande abnegazione.

Pubblicità Ciao, ti invito a mettere "Mi piace" alla mia Pagina perché ho pensato che ti potrebbe fare piacere sostenerla. Riceverai aggiornamenti relativi alle novità e potrai interagire con altre persone su questa Pagina.