Palermo. I “Falchi” arrestano il ladro seriale, autore numerosi i raid notturni

0
56
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 20
  •  
  •  
  •  
    20
    Shares

:

Gli agenti hanno arrestato Castellese Alessandro, 21enne dell’ “Albergheira”, nei cui confronti è stata applicata una Ordinanza di Custdia Cautelare in Carcere, disposta dal Tribunale di Palermo.

A riannodare i fili di una lunga serie di furti e ad individuarne in Castellese l’unico autore è stato il lavoro congiunto dei “Falchi” della sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” della Squadra Mobile e dei poliziotti del Commissariato di P.S. “Oreto-Stazione”.

Il malvivente dovrà rispondere di quattro furti, di un tentato furto con strappo e della violazione degli obblighi inerenti la Sorveglianza Speciale, poiché furti e tentato furto attribuitigli sarebbero avvenuti in un lasso di tempo, dal 31 agosto al 3 novembre scorsi, nel corso del quale il giovane era, appunto, gravato da tale misura di prevenzione.

Spinto dalla sua spiccata propensione a delinquere, Castellese si sarebbe accanito in particolare su un cinema del centro storico: in ben tre circostanze avrebbe compiuto raid notturni finalizzati ad impossessarsi di denaro, il 31 agosto, l’1 settembre ed il 27 ottobre, forzando la porta d’ingresso ed in una circostanza, infrangendo la vetrata dell’ingresso laterale;in due di questi eventi, il primo ed il terzo, il malvivente avrebbe portato a termine il furto, facendo un bottino di alcune centinaia di euro, nel secondo caso non avrebbe trovato denaro.

Al Castellese i poliziotti della Mobile e del Commissariato “Oreto” sono giunti anche grazie all’ ausilio dei colleghi del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica che, sul luogo dei raid, hanno repertato le impronte del malvivente.

Il quarto fatto / reato di cui Castellese dovrà rispondere è il furto con strappo di una collana ad una passante, avvenuto lo scorso 31 ottobre in via Salvatore Meccio.

In quel caso, i poliziotti hanno riconosciuto Castellese dalla compiuta descrizione fattane dalla vittima in sede di denuncia; infine, lo scorso 3 novembre, il malvivente è stato sorpreso e denunciato, in flagranza di furto, all’interno di un bar  della “movida” cittadina.

In quel caso, per altro, il tempestivo intervento degli agenti ha impedito che Castellese portasse a compimento il blitz nottuno.

Le indagini dei poliziotti hanno scandagliato gli ambienti dei criminali “orbitanti” nella zona dell’”Albergheria”, facendo convergere gli indizi sul Castellese nei cui confronti, stamani, è stato eseguito il provvedimento restrittivo.