Palermo. La polizia sanziona due parcheggiatori abusivi sorpresi per strada a svolgere l’illecita attività

0
149
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 40
  •  
  •  
  •  
    40
    Shares



Nel corso delle ultime ore, la Polizia di Stato ha individuato due parcheggiatori abusivi in azione in due zone cittadine, nevralgiche per mole di veicoli in transito, guidati da automobilisti alla spasmodica ricerca di parcheggio.

Nel primo caso, in via Tricomi, nei pressi dell’ingresso dell’ospedale Civico, un palermitano di 53 anni è stato sorpreso dai poliziotti dell’ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico  a dirimere il traffico che, anche a causa del sua illecita condotta, ne risultava ulteriormente congestionato.

Il palermitano, non soltanto rallentava ed arrestava la marcia degli automobilisti in transito ma consentiva, dietro lauto compenso, a taluni utenti della strada di parcheggiare il loro mezzo in doppia fila, creando code e malumori ed ostacolando, se non precludendo del tutto, la libera fruizione di vicini spazi ospedalieri anche a mezzi di soccorso.

L’uomo annovera precedenti in tema di parcheggio abusivo e nei suoi confronti è stato notificato un ordine di allontanamento dai luoghi ove è stato sorpreso ad esercitare l’illecita attività. Si è proceduto, inoltre, al sequestro di una somma di denaro in suo possesso, ritenuto provento dell’attività di parcheggiatore abusivo.

La scena si è replicata, a distanza di qualche ora, quando un palermitano di 60 anni, all’ “opera” in piazza Colonna non ha cessato di elargire vistose indicazioni agli automobilisti in transito neanche quando, in zona, ha scorto il passaggio di una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Gli agenti lo hanno identificato, hanno verificato come, anche in questa circostanza, l’operato dell’uomo creasse code, malumori e rallentamenti, gli hanno sequestrato una decina di euro e lo hanno allontanato dalla zona.

In entrambi i casi, per i parcheggiatori abusivi, è scattata una sanzione per violazione del Codice della Strada, del valore superiore ai 700,00 euro, cadauna.

E’ costante l’attività della Questura sul fronte del contrasto al fastidioso e diffuso fenomeno dell’esercizio abusivo dell’attività di guardamacchine in città. Nell’ultimo anno ammontano a poco meno di 400 i soggetti colpiti da ordine di allontanamento immediato dai luoghi e da sanzioni pecuniarie perché sorpresi a svolgere tale illecita attività; circa 70 i Daspo Urbani emessi dal Questore nei confronti di parcheggiatori abusivi e 5 di essi sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria in quanto recidivi, come previsto dalle nuove norme recentemente varate per il contrasto al fenomeno.