Palermo. SABRINA FIGUCCIA: “ORLANDO FA RISORGERE IL VECCHIO “CAF” (L’INCIUCIO CRAXI-ANDREOTTI-FORLANI)

0
142
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 6
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares


          “Come volevasi dimostrare. Il rimpasto della Giunta voluto dal sindaco ha mandato definitivamente a gambe all’aria quel che restava della sua maggioranza a Sala delle Lapidi. Ma, Orlando, da vecchia volpe qual è, ha già trovato la soluzione, facendo risorgere il famigerato “CAF”, l’inciucio fatto negli anni ’80 tra il socialista Craxi e i democristiani, nonché acerrimi nemici politici, Andreotti e Forlani”.

Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo dell’Udc, che prosegue: “I nuovi assessori scelti da Orlando hanno provocato una vera propria rivoluzione dentro la sua maggioranza a Sala delle Lapidi, tanto che addirittura ben 4 consiglieri – Caracausi, Chinnici, Giaconia e Terrani – hanno messo nero su bianco tutto il loro dissenso.

Ma Orlando, maestro delle giravolte, anche questa volta si è superato e, con la scadenza delle elezioni europee di maggio alle porte, si è di fatto consegnato mani e piedi a Sicilia Futura, il piccolo partito sì del deputato regionale Tamajo, ma soprattutto di una potenza elettorale come l’ex ministro Cardinale, capace di calamitare decine di migliaia di preferenze, come dimostra perfettamente l’elezione di sua figlia a deputato nazionale.

Insomma, senza pensarci più di tanto, Orlando ha abbandonato al proprio destino i “peones” che neanche due anni fa hanno contribuito a farlo eleggere sindaco per l’ennesima volta. Adesso, fa la corte ad uno dei più potenti “ras” elettorali siciliali.

Cari colleghi abbandonati da Orlando, tirate fuori tutto il vostro orgoglio e vi aspetto a braccia aperte tra i banchi dell’opposizione, affinchè possiamo tutti insieme mandare finalmente a casa chi da quasi quarant’anni fa il bello e cattivo tempo a Palermo”.