Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 5
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

REDDITO DI CITTADINANZA, DECINE LE PERSONE CHE OGGI HANNO CHIESTO INFORMAZIONI AL SINDACATO. GRANDE PARTECIPAZIONE AL SEMINARIO INFORMATIVO. 

IL CAF CISL GIÀ DAL 6 MARZO PRONTO A RICEVERE LE DOMANDE PER L’OTTENIMENTO DEL SUSSIDIO

4 marzo ’19 – Già da questa mattina, a due giorni dall’avvio della presentazione delle domande per ottenere il reddito di cittadinanza, sono state decine le persone che si sono recate presso le sedi del Caf Cisl di Messina e provincia per chiedere informazioni e delucidazioni sui requisiti ed i documenti da produrre.

Un interesse crescente testimoniato anche dalla grande partecipazione al seminario di approfondimento sul Reddito di Cittadinanza tenutosi nel pomeriggio nel salone della Cisl Messina di viale Europa a cura del Responsabile Fiscale Caf Cisl Sicilia e Caf Cisl Messina, Alberto Campagna, esperto di politiche fiscali, alla presenza del segretario generale della Cisl Messina, Tonino Genovese.

Il Caf Cisl è pronto a ricevere già dal 6 marzo le domande per l’ottenimento del sussidio. «Abbiamo già messo a punto le procedure informatiche e formato il personale che dovrà fornire il servizio agli utenti», spiega Alberto Campagna. «Le domande presentate entro il 31 marzo – aggiunge il responsabile fiscale del Caf – daranno diritto alla percezione del beneficio nel mese di aprile ed i beneficiari saranno avvisati dall’Inps e da Poste Italiane tramite un sms o un’email che dovranno essere indicati obbligatoriamente nella richiesta da presentare al Caf. Per la presentazione della domanda del Reddito di Cittadinanza non è necessario produrre al Caf alcuna documentazione, bisogna solo aver presentato la richiesta per l’Isee». 

Nel corso del seminario sono stati, infatti, ricordati i requisiti necessari e il parametro principale di accesso al beneficio è il possesso di un attestato ISEE di valore uguale o inferiore a 9.360 euro. I richiedenti non dovranno avere un patrimonio immobiliare superiore a 30.000 euro con esclusione della casa di abitazione ed inoltre il patrimonio mobiliare non dovrà essere superiore a 6000 riferito ad un solo componente del nucleo familiare. 

I soggetti con età superiore a 26 anni, anche se a carico fiscalmente dei genitori, se residenti al di fuori del nucleo familiare potranno fare nucleo familiare a sé e richiedere il reddito di cittadinanza per sé stessi.