Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 
  • 33
  •  
  •  
  •  
    33
    Shares

Non può che essere così, le divertenti e acute opere del regista Pierfrancesco Campanella sono sempre dei successi annunciati. E’ il caso di “Strepitosamente… flop” che a dispetto del titolo ironico, è un film degli anni 90, che a distanza di 30 anni gode di ottima salute e nuova vita. L’occasione è la riedizione in DVD curata dalla casa di distribuzione home video “CG Entertainment”. Un film/commedia, agro/dolce che cristallizza con arguzia gli usi e costumi dell’epoca, calati nell’ambiente dello spettacolo e non solo, ma che trovano perfetto riscontro nella società attuale, prova che il regista Campanella sa cogliere e trattare, come voce fuori dal coro, tematiche anche scottanti senza tema di affrontare scomode verità con un “savoir faire” assolutamente da gentil uomo.

L’opera “Strepitosamente… flop” è stata presentata alla stampa ed un selezionato numero di ospiti, nella Sala Anica di Roma, il 13 marzo scorso, proprio in occasione della riedizione in DVD.

il regista Pierfrancesco Campanella

I convenuti presenti in una sala davvero gremita hanno potuto gustare la proiezione sia del film che del corto “Pensiero Giallo” altra ironica opera di Campanella, inclusa anch’essa, come gradevole addone nel DVD. Non da meno quest’opera è di gran successo. “Pensiero Giallo” infatti ha ricevuto diversi premi al “Terra di Siena Film Festival” e precedentemente è stato presentato all’Isola del Cinema di Roma che da subito ha riscosso un grande interesse. Una divertentissima commedia-noir che ancora una volta rappresenta l’ironia propria del regista Pierfrancesco Campanella che ne ha anche curato la sceneggiatura assieme a Lorenzo De Luca, quest’ultimo scrittore del soggetto. Una caricatura benevola del genere noir magistralmente rivisitata.

L’attrice Luciana Frazzetto e il regista Pierfrancesco Campanella

Un cast eccezionale ha saputo rendere il corto unico con l’interprete principale, l’eccellente Luciana Frazzetto, che ha saputo interpretare e reggere i ritmi incalzanti del film ampliando l’ironia della sceneggiatura, con la sua interpretazione da grande professionista. Il personaggio maschile è interpretato dall’attore Gianni Franco, con Magda Lys, e la partecipazione, con un cameo, di Chiara Campanella e Matteo Campanella.

il cast del corto “Pensiero Giallo”

La produzione del corto è di Angelo Bassi per Mediterranea Productions. Direttore della fotografia è Aniello Grieco, il montaggio di  Francesco Tellico. Le scene ed i costumi sono curati da Laura Camia, mentre le musiche originali sono del giovane cantautore Eugenio Picchiani. Tutti presenti in sala ad omaggiare il regista Campanella amatissimo dai suoi attori e partecipi al film.

Urbano Barnerini, Pierfrancesco Campanella e Claudia Cavalcanti

Tra gli ospiti in sala anche molti attori e protagonisti del film “Strepitosamente … flop” che vanta un cast ricco di nomi noti, alcuni attori all’epoca esordienti poi divenuti famosi. Ritroviamo una giovanissima Yvonne Sciò, divenuta poi nota per il tormentone pubblicitario “ma quanto mi ami?” nel cast Adriana RussoClaudia CavalcantiEmy Valentino,  Claudio Maria Pascoli, Gabriele Gori. Guest star della pellicola la straordinaria Dalila Di Lazzaro ed una Donatella Rettore in una inedita veste di attrice. Nel cast anche Aichè Nanà, Urbano Barberini e Rossana Gavinel.

Nadia Benagala, Pierfrancesco Campanella e Mirca Viola

Nella gremitissima sala presenti anche l’attrice Claudia Cavalcanti, l’attore Urbano Barnerini, le attrici ed ex miss Italia Nadia Benagala e Mirca Viola, Cavalcanti, Riccardo Bramante ed Ester Campese, i giornalisti Giò di Giorgio, Antonello de Pierro e Mara Keplero, ex modella, ora conduttrice televisiva.

Giò di Giorgio e Riccardo Bramante

Non vi sveliamo di più invitandovi all’acquisto del DVD in cui oltre al film, sono presenti diversi contenuti extra che lo rendono davvero molto appealing.  Non possiamo dunque che fare i complimenti a Campanella e tutto il cast dei due film, ed augurare a tutti una buona visione.

Articolo di Ester M. Campese