Gli Istituti di Sciacca “Don Michele Arena” e “Mariano Rossi” adottano i romanzi della scrittrice Betty Scaglione Cimò

0
167
Condividi l'articolo, fallo sapere ai tuoi amici ! 

di Alice Titone e Giusy Perrone

I progetti “Maggio dei Libri” e “Lettura ad alta voce”
di Alice Titone dell’Istituto “Don Michele Arena” di Sciacca
L’Istituto di istruzione secondaria superiore statale “Don Michele Arena” di Sciacca è sempre stato in prima linea per la promozione della lettura e da sempre partecipa al “Maggio dei Libri”. La classe V B SIA dell’Istituto tecnico (ITET), sita in via Giotto, (la scuola ha molti indirizzi e molte sedi) coordinati da me hanno acquistato il libro della scrittrice Betty Scaglione Cimò – anche lei di Sciacca – che è stato letto dal mese di febbraio al mese di aprile, abbiamo dedicato alla lettura un’ora a settimana. I ragazzi hanno letto il libro interamente in classe, ad alta voce e ad ogni lezione un alunno diverso. Curo molto la lettura ad alta voce, lo scorso anno una parte dei ragazzi di questa classe ha partecipato ad un progetto PON “Lettura ad alta voce” da me condotto come esperta e aperto a tutti gli studenti dell’istituto. Hanno prodotto alla lavagna e poi ognuno ricopiato sull’ultima pagina del libro, un albero genealogico della famiglia in modo da avere sempre chiara l’evoluzione del libro e completarlo man mano che la storia seguitava. Frattanto la classe in quell’arco di tempo scolastico stava già studiando la fine della Prima guerra mondiale, il fascismo, il nazismo, ed era quasi alle porte della Seconda guerra mondiale. Lo studio della Seconda guerra mondiale è stato affrontato con metodologia laboratoriale. I ragazzi divisi in numero di due hanno prodotto dei PowerPoint evidenziando cause, effetti, fasi ed esiti finali della guerra (che oltre ad essere programma ministeriale della quinta classe è stato fondamentale per la comprensione delle fasi del libro) Finita la lettura del romanzo ho diviso i compiti in vista dell’incontro con l’autore. Una parte dei ragazzi ha scelto i brani da leggere, una parte ha cercato notizie sull’autrice, altri hanno prodotto un elaborato digitale sulla presentazione del libro, con sottogruppi che hanno avuto il compito di cercare immagini, di approfondire tematiche (ad esempio, il ruolo del Brasile durante la guerra); c’è stato un relatore, chi ha seguito al pc la presentazione per fare andare tutto per il verso giusto, chi ha illustrato il lavoro svolto, chi ha ringraziato e chi ha fatto diverse domande sia all’autrice che all’editore. L’incontro è stato condotto interamente dai ragazzi.
La manifestazione si è svolta nella sede di Via Giotto a Sciacca il 22 maggio, all’’interno della biblioteca dell’Istituto inaugurata il 15 maggio dopo un grande lavoro di ripristino di una biblioteca in disuso da oltre 10 anni. Per la realizzazione della biblioteca dell’istituto è stato realizzato un progetto che ha visto protagoniste tutte le biblioteche dei vari plessi.
Il desiderio di portare il libro di Betty Scaglione Cimò nella mia scuola nasce dalla mia consapevolezza, quale insegnante di storia e italiano di un istituto tecnico, di portare tra i banchi fatti di storia realmente accaduti per non essere solo fatti narrati nei libri. I ragazzi si sono ritrovati nella loro storia di Sciacca, un microcosmo che fronteggiava le problematiche nazionali ed internazionali. Si sono più volte illuminati i loro volti quando il racconto si inerpicava tra le vie, le piazze e le campagne conosciute. La scuola vive un grande cambiamento epocale ed è necessario fare amare ai ragazzi la storia e la letteratura con strumenti nuovi, con storiografia, con nuove metodologie. È stato un gran successo. Un successo contenuto anche nelle “fatidiche buste” del nuovo Esame di Stato.
(di Alice Titone)

Breve introduzione alla lettura del romanzo di Betty Scaglione Cimò “Con tutto il nostro amore”.
di Giusy Perrone dell’Istituto Comprensivo “Mariano Rossi” di Sciacca
Angelina e Iolanda, due donne, due storie narrate con molta semplicità, in modo dolce, quasi delicato. Il racconto di un periodo storico difficile, reso piacevole “dalla penna delicata” della scrittrice. Coinvolgente ed appassionante, oserei dire, trascinante… Ti fa rivivere il racconto come se fossi uno di loro, e soprattutto ti fa affezionare ai protagonisti ed alle loro vicissitudini. La scelta di questo libro per i ragazzi di terza media non è stata casuale, anche se occasionale è stato l’incontro con Betty Scaglione Cimò, della quale sono stata fortemente attratta per la sua capacità di comunicare con molta naturalezza eventi tragici… La lettura di questo libro, a mio parere, consentirà di apprendere un periodo storico non molto gradito ai ragazzi, proprio per la complessità degli avvenimenti, e di conoscere la “storia” e “luoghi” della propria città senza mai annoiarsi.
(di Giusy Perrone)

Alice Titone
https://www.facebook.com/alice.titone.1

Giusy Perrone
https://www.facebook.com/giusy.perrone.90

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Statale “Don Michele Arena” di Sciacca
https://www.iissarena.edu.it/index.php

Istituto Comprensivo “Mariano Rossi” di Sciacca
http://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/istituti/AGIC84500D/ic-mariano-rossi/

Betty Scaglione Cimò
https://www.facebook.com/scaglione.betty

I libri dei Betty Scaglione Cimò
http://www.aulinoeditore.it/index.php?option=com_virtuemart&view=productdetails&virtuemart_product_id=41&virtuemart_category_id=15
http://www.aulinoeditore.it/index.php?option=com_virtuemart&view=productdetails&virtuemart_product_id=41&virtuemart_category_id=8

Aulino editore
http://www.aulinoeditore.it/